20 settembre 2017

Graux, via Cala Gonone, buche fai da te

“Mi e’ stato segnalato da molti cittadini che ad oggi l’apertura di Via Cala Gonone a Fregene e’ ancora nelle mani del ‘’ fai da te ‘’ qualcuno la apre, altri la chiudono e cosi’ si percorrono nel tempo le solite assurdita’ di un territorio e della sua mancanza atavica delle regole. Prima di motivare ed entrare nel vivo sull’importanza di questa strada ricordiamo che Via Cala Gonone e’ una strada aperta nei due lati da sempre come segnata nel Piano Particolareggiato di Fregene, qui’ c’e’ una ordinanza del Sindaco datata due anni fa circa sulla sua apertura eppure ad oggi il nulla, la strada e’ chiusa da tre pali di legno non segnalati. Ho numerose volte segnalato agli Uffici il fatto ma ad oggi il silenzio. Ma mi preme ritornare sull’argomento a causa di due nuovi eventi accaduti nell’area interessata. Il primo, causa la mancanza di un eliopista per le emergenze sanitarie, e l’utilizzo proprio nel campo di calcio vicino a Via Cala Gonone, e ultima l’apertura temporanea del 118 su Via Maratea vicino alla strada in questione. Altro dato il mercato del lunedì proprio nel piazzale di Via Fertilia, prossima a Via Cala Gonone. Penso che per questi motivi sia arrivato il momento di aprire e mettere a norma questa strada utilissima per la cittadinanza e per l’autoambulanza che proprio a causa di molti sensi unici nella zona deve avere tutti gli accessi liberi per potersi muovere con tranquillita’,  specialmente l’estate dove molte vie sono intasate di veicoli spesso mal parcheggiati. Chiaramente i lavori devono esser determinati dalla pubblica Amministrazione ma effettuati dalla convenzionata ex Financo come prescrive la convenzione o nel caso effettuando in danno le opere necessarie. Chiaramente questo comunicato/richiesta lo inviero’ (di nuovo) alle autorita’ competenti comunali e se saro’ costretto la portero’ in question time in Consiglio Comunale”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli