24 settembre 2017

Bicicletta e buche, Manduzio ultima vittima

“Era giovedì mattina, quindi in pieno giorno, stavo percorrendo tranquillamente via Maiori lungo la pineta quando non mi sono accorto che dietro l’ennesimo dosso di una radice di pino c’era anche una buca, e sono caduto. Ho salvato faccia e mani ma non un ginocchio, che ho dovuto ripulire dal brecciolino con un dolore atroce”.
Visto che è un amico, scherzando potremmo dirgli che tutto sommato gli è andata bene e che se l’è cercata, ma se al suo posto ci fosse stato un anziano, un genitore con un bambino sul seggiolino?

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli