17 ottobre 2017

I platani di via Oneglia

platanoneglia1

Lo stesso gesto fu fatto anni fa sui platani di via Viserba ma, come in quel caso, non comporterà la morte della pianta perché, ci spiegarono al tempo i giardinieri, difficilmente un incisione del genere è in grado di causare l’essiccamento di alberi adulti di queste dimensioni. Probabilmente l’atto ha più un significato di protesta. Il perché di tanto accanimento sui platani è spiegato dai fastidi derivanti dalla loro fioritura, ormai prossima, che produce una “laniccia” che si spande dappertutto e che risulta anche molto fastidiosa per chi soffre di allergia. Motivi che non giustificano affatto tentativi di questo genere anche se va aggiunto che nulla viene fatto per limitare questi fastidi. Lo sa bene la signora Fogu che, come abbiamo raccontato giorni fa, ha più volte scritto negli anni passati al Comune e alle società convenzionate per chiedere che queste piante cresciute spontaneamente su terreno pubblico vengano almeno potate senza però ottenere neppure la soddisfazione di una risposta. Un silenzio che suona come un invito ad arrangiarsi da soli, ed ecco il risultato.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli