23 settembre 2017

Debiti fuori bilancio, il Pd all’attacco

“L’ennesima prova di una disastrosa gestione politica ed economica della città. Come in una famiglia quando compaiono all’improvviso debiti che non erano stati censiti, perché nascosti da un parente incapace, o dimenticati da una gestione delle spese molto superficiale…. E così quasi ogni anno, e sempre per gli stessi motivi, arrivano sul banco del consiglio, fatture da pagare e dunque debiti non preventivati che i pur ottimi tecnici non possono nascondere. Questi passivi, per la verità erano stati già individuati a settembre: 650 mila euro, votati al buio, senza specifiche da parte dell’ente. Eppure stiamo parlando di fatture del periodo 2006-2007… Di questa cifra, a fine novembre, ultima sessione annuale del bilancio comunale, ne sono stati riconosciuti circa 350 mila. Ne rimanevano altri 313.886,35 euro che i consiglieri hanno trovato sotto l’albero, da votare e da pagare. Manco a farlo apposta tutti questi debiti e fatture inevase riguardano la Gestione della convenzione con la società comunale Fiumicino Servizi… e manco a farlo apposta si tratta sempre di spese inerenti la conduzione e la manutenzione degli impianti di calore per gli edifici pubblici. Argomenti che hanno creato malumori in tutti gli schieramenti, maggioranza e opposizione, sia per le aderenze dirette di alcuni consiglieri con gli affari in questione, sia per attriti di una maggioranza coesa solo a parole e dove le molte fazioni spingono per la spartizione delle poltrone…”

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli