26 settembre 2017

“Il Comune fa causa ai cittadini”

“Il Comune fa causa ai cittadini”

“La richiesta di risarcimento danni che il delegato alla protezione civile, Alfredo Diorio, attraverso il suo avvocato ha presentato al condominio denominato centro 19 di via della Muratella è un pericoloso precedente che va assolutamente fermato e rischia di ripercuotersi in futuro su tutta la popolazione di Fiumicino che richiederà l’intervento della protezione civile”, spiegano i consiglieri comunali di opposizione. “I fatti risalgono allo scorso 26 dicembre quando il delegato alla protezione civile, Alfredo Diorio, in qualità di “coordinatore dei volontari della protezione civile del Comune di Fiumicino, facenti parte dell’associazione Nuovo Domani”, come si legge nella richiesta di risarcimento danni inoltrata dal suo avvocato, si ferì tagliando il ramo pericolante di un albero in via della Muratella all’altezza del civico 991 di proprietà del condominio denominato Centro 19”, si legge nella nota del centrodestra. “Il sindaco e tutta la maggioranza – sottolineano i consiglieri – hanno l’obbligo morale di difendere gratuitamente i cittadini colpiti dall’assurda richiesta di risarcimento del delegato alla protezione civile e approvare una delibera per l’assistenza legale al condominio, schierandosi così apertamente a fianco dei cittadini. Facendo passare in cavalleria questa vicenda, ci si troverebbe di fronte a un pericoloso precedente: se qualche volontario durante l’ultima alluvione si fosse fatto male aiutando le persone in difficoltà in casa loro, avrebbe citato per danni i proprietari di quell’appartamento? È chiaro che si tratti di un caso unico e isolato in Italia con il rischio, se non si intervenisse, di ritrovarsi con decine di situazioni simili. Qui il problema non sono i volontari della Nuovo Domani, associazione composta da ragazzi per bene che, con mille sacrifici, mettono a disposizione della comunità il loro tempo libero e anche una buona parte dei loro risparmi, ma l’uso che il delegato alla protezione civile fa del suo ruolo. Che Diorio abbia chiesto pubblicamente fondi per una sola associazione, in aperto conflitto di interessi con il suo ruolo, è scritto nero su bianco in un articolo di stampa. Che Diorio il 26 dicembre sia intervenuto come membro della Nuovo Domani, in aperto conflitto di interessi con il suo ruolo, non lo diciamo noi ma è scritto nero su bianco nella richiesta di risarcimento danni che il suo avvocato ha inoltrato al condomino 19 e negli auguri che il direttivo inviò il 26 dicembre 2013 al suo ‘associato’ come lo definirono loro. Che siano stati stanziati decine di migliaia d’euro di fondi dall’amministrazione non lo diciamo noi, ma ci sono delibere di giunta e determine dirigenziali che chiunque può consultare e procurarsi. Che Diorio sia ormai incapace di svolgere il proprio ruolo è palesato dalle sue stesse dichiarazioni, nelle quali conferma la totale assenza di strategie e piani d’intervento della protezione civile. Il sindaco e la maggioranza ora decidano se stare dalla parte dei cittadini o salvaguardare interessi politici”. 

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli