26 settembre 2017

Il Comune vara il Piano Energetico

Con atto di Giunta, l’amministrazione comunale aveva infatti varato nei mesi scorsi la nuova delega alla “Qualità della Vita”, come evoluzione della precedente denominata “Politiche Ambientali e Turistiche”. La “mission” della nuova delega ruota intorno a cinque argomenti cardine: promozione delle energie rinnovabili, turismo sostenibile, bellezza della città, lotta all’inquinamento e miglioramento gestione dei rifiuti. Ogni anno, incontri, eventi e workshop verranno promossi dall’amministrazione per fare il punto sull’attività svolta su ciascuno dei cinque temi, creando importanti momenti di confronto con la cittadinanza e con i così detti “stakeholders” o portatori di interessi. Il Piano sarà in grado di indicare per ciascun edificio pubblico, le misure per il risparmio energetico e i possibili interventi e integrazione di impianti capaci di ridurre l’adduzione alla rete elettrica pubblica e al contempo produrre energia pulita; stesse considerazioni saranno fatte sulla rete di pubblica illuminazione e quella di distribuzione del gas. Lo scopo finale, ambizioso per la sua completezza e vastità in quanto porterebbe Fiumicino a livelli di efficienza di rilevanza nazionale, è quello di proporre un “modello di gestione dell’energia” prodotta o in transito sul nostro territorio che in altri esempi realizzati ha portate enormi vantaggi, soprattutto economici, con la creazione delle così dette E.S.C.O., ovvero società pubbliche per la gestione dell’energia. I costi della predisposizione del Piano, sono pari a zero in quanto verranno interamente addebitati a chi si aggiudicherà in futuro la gestione integrata del sistema energetico. Altro importante fronte di investimento riguarderà la coltivazione di energia su veri e propri “campi solari” dove l’energia viene prodotta disponendo filari di pannelli fotovoltaici. Il Piano evidenzierà le aree pubbliche utili alla “coltivazione energetica”, oltre a sviluppare sportelli da mettere a disposizione del singolo operatore privato che vuole investire sul nostro territorio. “Il tema del risparmio energetico nelle nostre abitudini quotidiane, – ha dichiarato l’assessore alla Qualità della Vita Pasquale Proietti –  l’uso più consapevole delle risorse fossili che sempre più saranno limitate e l’investimento su forme di produzione di energie rinnovabili sono un imperativo ormai irrinunciabile dei nostri tempi, sia a livello nazionale e  il Governo su questo sta facendo molto, ma anche a livello locale; proprio per questo, partendo dalle indicazioni che il Piano Energetico darà, la Città di Fiumicino vuole iniziare un percorso virtuoso che vuole mirare all’efficienza e all’indipendenza energetica, caratteristiche immancabili in un territorio come questo, proiettato verso lo sviluppo e l’infrastrutturazione a scala territoriale”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli