21 settembre 2017

Il Fregene perde la “Testa” e va ko

La partita, di fatto, si decide già dopo otto minuti: Laurato perde una palla a centrocampo, peraltro facile da gestire visto che i suoi compagni erano ben piazzati, ne approfitta l’attaccante ospite Ciasca che si invola verso la porta difesa da Di Mario. Davanti a lui trova Testa che non può far altro che atterrarlo, l’arbitro concede il penalty per il Velletri ed espelle per fallo da ultimo uomo il difensore centrale biancorosso. Dal dischetto va Flamini e realizza la rete della vittoria. Nei restanti 82 minuti il pallino del gioco è nelle mani della squadra di Caputo, ma è il portiere avversario Muscedere a negargli il gol di un pareggio che sarebbe stato meritato. Nel primo tempo viene graziato dalla poca precisione sotto porta dei biancorossi, mentre nella ripresa prima para un rigore di Neroni, e a seguire respinge i tentativi di Pirillo, Fuoco e ancora Neroni. Per il Fregene sarebbe stato importante conquistare i tre punti, anche perché nelle prossime due settimane è chiamato a disputare due derby molto difficili; prima quello in trasferta contro il Fiumicino e poi quello tra le mura amiche contro il Giada Maccarese.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli