23 ottobre 2017

Il gioiello di Gianni Zamuner

Il gioiello di Gianni Zamuner

“Era stata dismessa dal proprietario, non la voleva più. E così l’ho presa io. Lo scorso anno a Natale mi è venuta voglia di rimetterla a nuovo e farla rinascere. L’ho smontata e rifatta nei ritagli di tempo. L’ho preso come un hobby ma alla fine è tornata a brillare e io ora quando la guido mi sento come un ragazzo di 20 anni”. Questo aveva detto Gianni Zamuner, con gli occhi che gli brillavano, in una recente intervista della sua Ducati rimessa a nuovo dopo che per 25 anni era rimasta nel suo garage. E così lo scorso 14 settembre è stato invitato ad metterla in mostra nella festa di Cura di Vetralla (Viterbo) nell’esposizione di auto e moto d’epoca. “Alla fine è stata premiata come la moto più bella degli anni ’70 e di questo ne vado orgoglioso”. La coppa è esposta all’interno della sua officina di via Abbazia. Questa è la testimonianza di come passione e professionalità vincono sempre.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli