23 settembre 2017

Il sindaco boccia le strisce blu

Il progetto predisposto dalla commissione comunale ai Lavori Pubblici che prevedeva, dal prossimo 1° giugno, la sosta a pagamento lungo  le strade principali di Fiumicino, Focene e Fregene. In particolare i tassametri sarebbero scattati nei centri storici delle località, a Fiumicino in via Giorgio Giorgis, via Torre Clementina, via delle Meduse, via degli Orti e sul lungomare della Salute. Ancora ticket sul lungomare di Focene, mentre a Fregene in tutto il Villaggio dei Pescatori e lungo viale Castellammare. “Il nostro è un indirizzo politico – spiegava Salvatore Miele, presidente della commissione Lavori Pubblici – ora spetta ai tecnici mettere a punto il progetto che sarà varato proprio per favorire le attività commerciali che lamentano l’assenza di sosta”. Ma l’ipotesi aveva suscitato un’ondata di critiche e non solo tra i commercianti. Così, proprio durante in un incontro con una rappresentanza della categoria che si è svolto a Fregene c’è stata la presa di distanza del sindaco che ha bocciato senza mezzi termini tutto il pacchetto. “Su alcune di queste strade sono previsti dei lavori, come per esempio via Torre Clementina – precisa Canapini – a breve aprirà il cantiere per il rifacimento della banchina nord. In una situazione di difficoltà la sosta a pagamento provocherebbe altri problemi. Poi ci sono quelle arterie dove le ristrutturazioni non sono state completate e le strisce blu nemmeno si potrebbero fare visto che alcuni tratti sono addirittura sterrati, come a Fregene. Infine c’è un motivo di opportunità: la situazione economica è molto difficile, i piccoli commercianti devono fronteggiare la concorrenza impari della grande distribuzione, non mi sembra il caso di mettere ora altri balzelli”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli