22 settembre 2017

“Impianto Ama, che succede?”

“Vediamo con i nostri occhi un via vai di camion continuo da e verso l’impianto di compostaggio AMA, che ricordiamo da dicembre 2012 funziona come impianto di trasferenza dell’organico di Roma verso il nord Italia per circa 360 tonn/giorno; alcuni residenti segnalano che in certi momenti la puzza è soffocante, e chi ha avuto modo di osservare  il materiale trasportato (caduto da uno dei  camion)  segnala che al di là della puzza,  ribolle, segno di una fermentazione avviata già da qualche giorno – sottolinea il Comitato – Questo materiale dovrebbe uscire da Maccarese entro 48 ore, proprio per evitare fermentazione e produzione di percolato, ma se questo arriva già a processi avviati nessuno può assicurare che tutto avvenga ad impatto zero, anzi è verosimile pensare che oggi in Viale di Tre Denari a Maccarese, esista una discarica vera e propria di organico sporco, registrando che ad oggi anche AMA non ha risposto ad una nostra richiesta formale di visita dell’impianto.Riteniamo grave che i Cittadini non possano sapere nulla di quanto accade nell’impianto, che non possa essere garantita ai Cittadini la sicurezza di un processo di lavorazione a zero impatti, che i residenti debbano convivere con la puzza sia dei molti mezzi in entrata/uscita sia dell’organico in fermentazione, che l’Amministrazione non verifichi cosa succede effettivamente dentro l’impianto.Con il suo silenzio pilatesco il Sindaco Montino, la Giunta, i Consiglieri comunali, avvallano tutto questo, e francamente ci si chiede il perché”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli