22 settembre 2017

Incivili, tolleranza zero

Il primo in via Portovenere, angolo via Varazze. Ai cassonetti una signora ha lasciato i cartoni Ikea al fianco dei contenitori, nemmeno li ha messi dentro. Peccato che sopra c’è stampato nome e cognome, l’abbiamo fotografato lo gireremo ai Vigili, per il momento diciamo solo che abita in via Volosca n. 11. Il secondo galantuomo risiede in via Portovenere e ha pensato bene di rinnovare la tettoia del garage, i rotoli di quella vecchia, però, li ha gettati sull’asfalto, accanto ai cassonetti in via Giulianova, a pochi metri da dove abita. Un bel lavoretto, anche qui c’è indirizzo e civico della casa da girare ai vigili urbani. Quei rifiuti rimarranno lì per giorni, sotto la pioggia quei cartoni diventeranno una poltiglia che imbratterà tutta a strada, quei rotoloni di plastica daranno per settimane l’idea che Fregene è una favelas. Forse dovremmo dire tutti basta, questa gente deve essere almeno messa alla berlina, spesso sono i nostri vicini di casa, signori insospettabili nelle cui abitazioni non c’è una carta fuori posto, ma che fuori dai confini della villa si comportano come quello che in realtà sono: essere primitivi, incivili. Contro i quali deve esserci un atteggiamento diverso, niente più tolleranza, mandateci le vostre segnalazioni, le foto, le pubblicheremo tutte. Insieme, anche se non faremo miracoli, almeno ci leveremo qualche sassolino (o meglio “calcinaccio”) dalle scarpe…

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli