19 ottobre 2017

Influenza A, gel nei bagni delle scuole

L’amministrazione ha infatti deciso autonomamente di intraprendere questa iniziativa al fine di contribuire a ridurre al minimo il rischio di contagio di influenza pandemica da virus A (H1N1). In via preliminare, il comune di Fiumicino, ha già provveduto informare sia il personale sia i genitori dei bambini che frequentano gli asili nido, le materne, le elementari e le medie delle misure igieniche e comportamentali da adottare a scuola da parte degli alunni e del personale. Allo stato attuale non sono stati segnalati dalla Asl casi per i quali sarebbe necessaria la chiusura di strutture educative e/o scolastiche ma l’amministrazione comunale ritiene che sia necessario integrare la dotazione dei materiali atti a mantenere la situazione attuale e quindi ridurre al minimo l’eventuale contagio fra i piccoli alunni e il personale.Per puro scopo preventivo quindi l’amministrazione comunale ha deciso di dotare tutti gli edifici scolastici comunali che ospitano asili, materne, elementari e medie di prodotti mirati alla corretta disinfezione delle mani che con la loro azione germicida risultano efficaci anche nei confronti del virus dell’influenza A. I prodotti in distribuzione in queste ore, tutti dotati di erogatore, sono specifici e distinti sia per il personale educativo e/o scolastico che si dedica alla cura dei bambini e alla somministrazione dei cibi sia per il lavaggio e la disinfezione delle mani dei bambini che di prassi utilizzano detergenti comuni prima dei pasti o al termine di attività svolte con materiale in comune.“La nostra amministrazione – ha dichiarato il sindaco di Fiumicino Mario Canapini – è in continuo contatto sia con i dirigenti degli edifici scolastici sia con la Asl che è l’ente titolato a comunicare eventuali casi di persone che abbiano contratto il virus A. Ad oggi nessun caso è stato segnalato dall’Azienda Sanitaria, ed è nostra intenzione mettere in campo tutte le iniziative che si renderanno necessarie al fine di prevenirne la diffusione e tutelare la salute dei nostri piccoli concittadini”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli