22 settembre 2017

Inquinamento ambientale, diffida al sindaco

17novembre Nel documento viene intimato al Comune di “avviare il procedimento di verifica e di monitoraggio della qualità dell’aria, dell’acqua, del suolo e del sottosuolo nell’intero Comune di Fiumicino, adottando ogni più opportuno ed urgente provvedimento, anche sanzionatorio in ordine ad eventuali responsabilità di terzi, rientranti nelle sue competenze”, e si diffida la medesima Amministrazione Comunale “dal consentire la prosecuzione di eventuali attività dannose all’ambiente ed alla salute dei cittadini, nonché dal rilasciare ulteriori e/o nuovi provvedimenti di assenso ad ampliamento di attività già nocive e/o alla realizzazione di nuove attività potenzialmente nocive, in quanto, in re ipsa, irrimediabilmente pregiudizievoli”. Sempre in tema di inquinamento ambientale, il Comitato Rifiuti Zero Fiumicino ha inoltre organizzato per il 17 novembre alle 18.00, al Centro civico di Maccarese, una nuova assemblea pubblica dove verrà affrontata anche la questione del Biogas a Maccarese ed in Viale di Porto, ribadendo tra l’altro la richiesta che “chiunque voglia insediare nel nostro territorio una qualsiasi attività industriale, piccola o grande che sia, che potenzialmente possa peggiorare lo stato dell’inquinamento ambientale, debba fornire uno studio ex ante della qualità dell’aria, dell’acqua, del suolo e sottosuolo, ed uno studio di impatto post-opera., ambedue validati dalle strutture pubbliche preposte”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli