26 settembre 2017

La Caritas sostiene Aboud

Attraverso Caritas Italiana ed in collaborazione con Caritas Gerusalemme viene proposto in tutto il territorio della Diocesi il sostegno al centro socio-sanitario nel paese di Aboud (Cisgiordania).  Aboud è situato ad una ventina di km a nord-ovest di Ramallah. La popolazione del villaggio è per metà cristiana e per metà musulmana; la comunità cristiana è a sua volta equamente divisa tra cattolici di rito latino e greco-ortodossi: i giovani cristiani pregano insieme e condividono l’appartenenza ai gruppi scout ed i momenti di formazione religiosa, avendo come punto di riferimento privilegiato le strutture della parrocchia cattolica. Il centro socio-sanitario offre ambulatori polispecialistici; pronto soccorso; sala operatoria per piccoli interventi e parti; dipartimento radiologico; deposito materiali; farmacia; la presenza costante di un medico residente nel centro; un centro di formazione professionale e culturale. Alla popolazione di 2.000 abitanti del villaggio si aggiunge anche quella dei villaggi circostanti di circa 25.000 persone sia musulmani che cristiani che si rivolgono al centro.

Caritas Gerusalemme ha avviato un progetto di acquisto di nuove attrezzature. Caritas Porto-Santa Rufina si propone di contribuire con quanto riuscirà a raccogliere nel proprio territorio. Il ricavato verrà consegnato in occasione del Pellegrinaggio Diocesano in Terra Santa, che si terrà indicativamente tra l’1 e l’8 settembre 2011 e che servirà anche a stabilire un contatto diretto con la Chiesa locale. Per sostenere il progetto:bonifico bancario o postale; causale “Centro Socio-sanitario di Aboud”:

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI ROMA

IBAN: IT 82 T 08327 03228 000000000800

C/C Postale IBAN: IT31 N076 0103 2000 0009 8077 01

Codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX

CIN: N ABI: 07601 CAB: 03200

N. CONTO: 000098077001

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli