26 settembre 2017

La Pantera Rosa, il coro di voci bianche

pantera-rosa-coro-voci-bianche

Sono tante le sorprese, e le gradite conferme, offerte a partire da ottobre dalla scuola di musica “La Pantera Rosa”. Iniziamo da un corso che viene riproposto a grande richiesta: Musicando, laboratorio musico-espressivo che si propone innanzitutto di far vivere ai bambini dai 4 ai 6 anni un’esperienza di propedeutica musicale attiva e giocosa. Attraverso giochi, canti, fiabe musicate, nonché attraverso l’ascolto attivo e partecipato, si spazierà tra suoni, oggetti e movimenti, mirando ai seguenti obiettivi: acquisizione del senso ritmico, del concetto di altezza (contrasto acuto/grave) e di percezione timbrica; sviluppo delle capacità vocali e dell’intonazione e sviluppo della motricità, della coordinazione e del controllo motorio; primo approccio alla notazione musicale e alla musica d’insieme; socializzazione attraverso la musica; esplorazione del mondo musicale, inteso come presentazione di strumenti musicali e realizzazione di semplici strumenti musicali (maracas, tamburelli ecc.) utilizzando materiali da riciclaggio. Una particolare attenzione viene data all’aspetto creativo e a quello più strettamente pedagogico al fine di instaurare tra insegnante e giovani alunni un rapporto di fiducia reciproca e un’atmosfera di serenità e collaborazione non competitiva nel gruppo.

La novità di quest’anno sarà invece il Coro di Voci Bianche, dai 6 ai 12 anni. Il progetto ha come obiettivo principale quello di favorire la crescita armonica dei bambini attraverso la musica e la scoperta della propria voce, che è lo strumento innato in ognuno di noi. Il lavoro nel coro allena il bambino all’ascolto di sé e degli altri e lo aiuta a costruire una personalità armonica, accostandolo ai valori della collaborazione e dell’amicizia, e immergendolo in un’atmosfera includente e divertente. Il repertorio comprenderà brani con contenuti e stili musicali adatti all’esperienza del bambino, e mirati ad esplorare il variegato panorama armonico, melodico e ritmico presente in musica; sarà adatto alla sensibilità e alle capacità espressive dei bambini, accompagnati da strumenti musicali rigorosamente dal vivo.

Passiamo al corpo insegnante, dove anche qui si registrano gradite conferme e nuovi, prestigiosi insegnanti. Tra le prime c’è Katia Celestino, insegnante di canto e di coro con adulti e bambini in diverse scuole di musica di Roma e dintorni, nonché valente cantante e musicista con varie formazioni che spaziano tra vari generi tra i quali il jazz e la musica vocale. Parallelamente agli studi musicali Katia ha una formazione in ambito pedagogico in quanto è laureata in Scienze dell’Educazione; da molti anni lavora con bambini e nell’ambito del sociale (con esperienze anche all’estero), utilizzando la musica ed altri canali espressivi.
Tra le new entry, troviamo invece Monica Castorina, diplomata in violino al Conservatorio di Latina “O. Respighi” e con al suo attivo una ampia esperienza concertistica e didattica. Tra le prime, la collaborazione con la Fondazione A. Scarlatti di Napoli, e con l’Orchestra “Nova Amadeus” di Roma, con la quale ha partecipato ai concerti all’ estero (Francia,Tunisia, Malta,Svizzera, Corea del Sud) e realizzato produzioni discografiche, colonne sonore. Ha collaborato e attualmente collabora ancora con l’Orchestra della Diocesi di Roma, nell’ambito concertistico e discografico. Svolge attività concertistica sia in piccole formazioni cameristiche che come solista. Nella didattica ha prestato servizio come docente di Educazione Musicale di propedeutica musicale presso la SMS “La Borghesiana” di Roma, la scuola dell’infanzia “Bessocurva”, l’IC Don Milani di Cerveteri e la scuola dell’infanzia paritaria S. Cuore di Gesù di Roma, Cerveteri e Fregene. Attualmente insegna violino presso L’IC Ilaria Alpi di Ladispoli portando avanti il progetto di violino “Chiave di Sol” ispirato al metodo venezuelano “El Sistema” ideato dal Maestro Abreu e portato in Italia da Claudio Abbado.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli