25 settembre 2017

La scalata di Francesca

“Devo tutto ai miei genitori – dice Francesca – Non smetterò mai di ringraziarli. Dedicherò a loro tutti i miei successi”. Una carriera iniziata nel mondo della moda e dello spettacolo che vede Francesca ai primi passi, ma lei ha le idee chiare. “Il mio obiettivo è quello di diventare un’attrice affermata – rivela – per questo a settembre ho iniziato a studiare all’Accademia Duse International di Francesca De Sapio e a prendere lezioni di recitazione e dizione con Luciano Miele e Nicola Donno”. Nata il 19 gennaio 1992, Francesca si è affacciata in questa realtà solo da poco tempo. “Ho iniziato dal nulla quando ancora frequentavo il liceo linguistico al Da Vinci di Maccarese – racconta – Non sapevo muovermi nel campo e allora ho iniziato a ricercare qualche agenzia su internet. Il mio primo lavoro l’ho fatto nell’ottobre 2009 come hostess e modella per la Siemens alla fiera “Emo Milano”. Ma poi ho deciso di muovermi su Roma, fino a quando all’età di 18 anni ho iniziato a lavorare con la Rai dopo aver presentato il mio curriculum”. Nella televisione di Stato, dove attualmente partecipa alla rubrica “La storia siamo noi” di Uno Mattina, ha esordito come figurante speciale nella trasmissione “Il lotto alle otto” ed ha fatto la comparsa nel film di Nanni Moretti “Habemus Papam”. “Da figurante normale sono passata a figurante speciale nei programmi di Carlo Conti, ruolo che avevo svolto solo con la trasmissione “Il lotto alle otto” e con “Geo&Geo”- fa notare Francesca – In più sono stata la ballerina in diversi videoclip musicali, come in quello intitolato “L’amore cambia” di Valerio Scanu. Nello spot Rai della Danone, invece, svolgevo il ruolo della musicista”. Insomma un curriculum invidiabile per una ragazza così giovane che è anche stata modella del programma Rai “Alle falde del Kilimangiaro” e ha posato per il servizio fotografico per il film “Ho adottato la felicità” di Leonardo Pieraccioni. E dal maggio 2011 ha iniziato a recitare nella fiction Rai “In Italia 4”. “Durante il periodo scolastico è stato faticoso portare avanti questa mia passione – dice Francesca – Ho dovuto fare inevitabilmente dei sacrifici. Per fortuna sono determinata e non lascio niente nel mo cammino e alla fine mi sono diplomata con 100 e lode. Ma ho sempre affrontato tutto con il sorriso, anche quando lavoravo fino alle 3 di notte e mi dovevo svegliare alle 7. Sembra strano, ma avevo più energia”. Una determinazione che fa pendere il futuro dalla sua parte, visto anche il recente spot Vodafone in Tv nei panni di Madama Butterfly. “In tutte queste esperienze non mi hanno scelto per talento ma per la mia fisionomia e i miei tratti somatici – spiega Francesca – A volte mi sento in colpa verso le altre ragazze. Il mio obiettivo è quello di emergere per il livello culturale. Studiare è importante, tanto che il prossimo andrò anche all’Università. Voglio diventare un’artista completa. Non sono mai scesa a compromessi, preferisco scalare la vetta con la mia forza e contando sulla mia determinazione”. Francesca è anche attrice nello spot “Aspin”, nel documentario dell’Aciar Film Tach, in Colpo d’occhio, nei film “Il futuro”, “10 regole per far innamorare” e “Ben Hur”. “Non si smette mai di essere attori – dice con un sorriso – Recitare è come comportarsi nella vita reale”. Il futuro la chiama, il grande schermo la attende.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli