22 settembre 2017

L’Acis compie 25 anni

L’Associazione costituita nel luglio del 1988 per volontà di un piccolo gruppo di volontari, capitanati dalla famiglia De Nitto, i quali desideravano sovvenire alle urgenti necessità del territorio con un’azione concreta ed efficace, mirante alla solidarietà ed all’impegno nella difesa ambientale, sociale e culturale del luogo.  Con tali finalità l’Acis costituì negli anni ’90 la prima, in Italia, banca dati dei disoccupati chiamata “SOS Lavoro” che nel primo anno di attività raccolse più di 3.500 iscritti. Da sempre l’Associazione si occupa di carità e beneficenza distribuendo tonnellate di viveri e beni di prima necessità ai bisognosi del territorio, collaborando anche nella raccolta di medicinali, vestiario, attrezzature sanitarie ed alimenti per le principali emergenze mondiali per esempio in Somalia, Libia, Rwanda e Zambia. Sono state organizzate diverse fiaccolate tra cui la più importante e storica quella dedicata, nel 1992, alla liberazione del piccolo Farouk Kassam, il bambino rapito in Sardegna e liberato dopo sei mesi di prigionia; per le strade di Fiumicino un corteo di candele lungo tutta Via Torre Clementina, di più di 3.500 persone sfilò dimostrando solidarietà alla famiglia del bambino. Altre manifestazioni furono poi organizzate per richiedere la realizzazione di una pista ciclabile lungo l’argine del Tevere. Negli ultimi anni per il settore della cultura sono stati realizzati sette lungometraggi e cortometraggi, tra cui uno dedicato alla lotta e prevenzione contro il bullismo nelle scuole, trasmesso dalle reti Rai e dalle televisioni locali. A breve inizieranno le riprese di altri due film, uno alla prime scene e l’altro in cantiere, da girare nei luoghi caratteristici e paesaggistici locali tra cui Fiumicino Centro, Passo della Sentinella e Fregene. L’impegno cardine dell’Acis è comunque dedicato alla legalità ed alla promozione di una cultura di lotta alle mafie e contrasto a qualsiasi forma di violenza ed ingiustizia sociale. Ciò è sviluppato attraverso i Corsi di Legalità promossi ogni anno nelle scuole di ogni ordine e grado al fine di divulgare gli eroici esempi di vita nella giustizia lasciatici dai giudici palermitani Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Il fiore all’occhiello dell’Acis è costituito dal Premio Città di Fiumicino “Contro tutte le mafie” giunto quest’anno alla sua ventiduesima edizione che negli anni ha premiato le massime eccellenze della legalità e della lotta alle mafie. Ora, nell’occasione di questo importante anniversario, l’Acis ricorda che sono aperte le iscrizioni alla V edizione del Festival del Cortometraggio Corto Corrente, un concorso di corti della durata massima di 10 minuti aperto a tutti i giovani artisti e registi. Per visionare il regolamento del Festival ed avere notizie più approfondite sulla storia dell’Associazione basta consultare il sito www.acisfiumicino.it. L’Acis ricorda che è possibile donare all’Onlus il 5×1000 indicando nella dichiarazione dei diritti il seguente codice fiscale 97060630585.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli