19 novembre 2018

Laghi naturali, fontanelle e tanto spreco…

Gentile redazione, scrivo a voi sempre con la speranza che le mie parole vengano lette e ascoltate da chi di competenza. Un messaggio molto semplice e veloce. Non passa giorno che venga rilevata una perdita d’acqua presumibilmente da condutture Acea: laghi che si formano dal nulla in più parti della nostra cittadina, non solo un disagio, ma il consumo inutile di tantissima acqua. Eppure avevamo 2 fontanelle (i cosiddetti nasoni), ora secchi e asciutti, sembrano cementati senza più un filo d’acqua. Un rubinetto per chiudere e aprire la fontanella… proprio no? è proprio così dispendioso? meglio buttarla? forse è meglio raccoglierla per strada nei vari “laghi naturali”?

Marco P.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli