21 settembre 2017

L’Anffas e la tutela dei disabili

La Onlus riconosciuta come ente, tra i pochi nel Lazio, per la tutela in giudizio delle persone con disabilità, come previsto dall’articolo 4, comma 2, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 giugno 2007 (L.67/2006).  Il progetto è ambizioso: essere l’ente di riferimento per il contrasto alla discriminazione diretta ed indiretta alle persone con disabilità grazie all’esperienza maturata in 30 anni, che ha portato l’Anffas Ostia ad essere una delle Onlus leader nella Regione Lazio per la cura e la tutela delle persone con disabilità intellettiva e/o relazionale.  Cosa prevede la legge: solo alcune Associazioni o Enti sono legittimati ad agire per la tutela giudiziaria delle persone con disabilità, vittime di discriminazioni. L’autorizzazione alla tutela giudiziaria è conferita agli enti, individuati dopo una attenta verifica dei requisiti, da una apposita Commissione di valutazione, con decreto del Ministro per i diritti e le pari opportunità di concerto con il Ministero della Solidarietà Sociale.Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 9 settembre 2010 l’Anffas Ostia Onlus è risultata tra i pochi enti della Provincia di Roma a potersi costituire parte civile per tutelare i diritti delle persone con disabilità, continuando sul solco tracciato oltre cinquant’anni fa da Anffas Italia.  Per il direttore generale Anffas Ostia Onlus, Stefano Galloni “è fondamentale attivare uno strumento di garanzia per le decine di migliaia di famiglie con al loro interno persone con disabilità, creando però strumenti di concertazione con Regione, Comune di Roma e gli enti locali della Provincia di Roma interessati, proprio per dare accoglimento a esigenze importanti, cercando di scongiurare il ricorso alle vie giudiziarie ordinarie, in quanto siamo convinti della sentita sensibilità delle autorità politiche del territorio”. “Risultati come questi – ha ricordato il Presidente Anffas Ostia Onlus, Ilde Plateroti Narducci – premiano l’assoluta trasparenza e onestà di un’associazione, tra le due sole a Roma, ad avere un pedigree che pochi possono vantare, di certo un vanto anche per il mondo Anffas che nel Lazio trova nella sede di Ostia l’unico punto di riferimento in tal senso”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli