24 settembre 2017

Le opere della discordia

Abbiamo mulattiere che anche il Tibet e il Burkina Faso ci invidiano, basta percorrere via Abbazia o strade limitrofe per rendersene conto. Nel frattempo i nostri politicanti giocano con le rotonde, sembra che dopo aver messo mano 3 o 4 volte all’ingresso di Fregene adesso anche la mega-rotonda di via Agropoli sia sbagliata e che i mezzi pesanti abbiano seri problemi a percorrerla, forse andrebbe rifatta. E della rotonda tra via di Campo Salino e viale della Trigolana, ne vogliamo parlare? Per intenderci è quella trappola piazzata dopo Sant’ Antonio x andare a Parco Da Vinci. Parlare delle splendide decorazioni in stile  partenopeo? al cavalcaferrovia di Maccarese mi sembra super fluo. Se i responsabili ne dovessero rispondere forse sarebbe diverso. Ma possibile che siamo ridotti in questo modo? A parte farsi i cavoli propri o combattere contro l’aeroporto che è l’unica azienda che dà lavoro ai giovani sembra che i nostri eletti non vedano nulla. Io vivo,lavoro e pago fior di tasse a Fregene sud, profondo sud e pertanto”fuori convenzione”, il che significa strade e marciapiedi vergognosi. Vorrei chiudere questa mia in maniera diversa,ma che tristezza” (Marco Cattani).

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli