23 settembre 2017

Legalità aeroporto, sì Cgil

“La Prefettura a luglio aveva chiesto anche al Comune di Fiumicino di presentare qualche idea per tentare di limitare le tensioni fra lavoratori del settore trasporto su gomma che da anni interessa chi arriva e chi parte dallo scalo romano– ricorda Megna – Anche in questa occasione ho illustrato le intenzioni dell’Amministrazione di dare a brevissimo una soluzione da proporre a chi gestisce lo scalo romano e ho trovato non solo la disponibilità della Cgil, ma anche, devo dire, una pressante richiesta di affrontare una volta per tutte il problema della legalità dentro e fuori l’aerostazione. La Cgil non solo si riferisce, come è successo in altri incontri con altre sigle, al problema dell’abusivismo e del procacciamento delle corse da parte di chi per legge dovrebbe arrivare con la corsa già prenotata, vedi i noleggiatori con conducente, ma ha puntato il dito contro il sistema delle sub concessioni che Adr ha rilasciato ai tre consorzi di Ncc. Tale sistema, secondo la Cgil, non solo altera il mercato, ma non pone tutti gli Ncc sullo stesso piano di libera concorrenza. In più la Cgil ha manifestato verso l’Amministrazione l’invito ad approfondire il rapporto e i temi di confronto con i Taxi di Fiumicino, solo sfiorati in alcuni incontri con l’Assessore ai Trasporti Arcangela Galluzzo nei mesi scorsi”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli