19 settembre 2017

“Licenze Taxi, nessuna risposta dall’amministrazione”

“Licenze Taxi, nessuna risposta dall’amministrazione”

“In data 7 Ottobre 2014 la Consigliera del MoVimento 5 Stelle Fabiola Velli ha presentato una Interrogazione a risposta scritta indirizzata al Sindaco Montino, all’Ass. alle Politiche per l’Edilizia Pubblica, Privata e la Mobilità ed alla Presidente del Consiglio Califano, per avere informazioni in merito al bando di concorso pubblico per soli titoli finalizzato alla formazione di una graduatoria da utilizzare per il rilascio di licenze per taxi”, si legge nella nota di Movimento 5 Stelle Fiumicino. “Nel 2008 l’Assessorato alle Politiche per L’Edilizia Pubblica, Privata e la Mobilità del Comune di Fiumicino, aveva indetto un “Bando di concorso pubblico per soli titoli finalizzato alla formazione di una graduatoria da utilizzare per il rilascio di licenze per l’esercizio del servizio pubblico di trasporto di persone con autovetture da piazza (taxi)” – continua ka nota – Ciascun aspirante al Concorso Pubblico aveva versato a suo tempo € 50,00 alla Tesoreria Comunale di Fiumicino, con causale “Concorso Taxi” e ormai sono passati diversi anni dal versamento della tassa concorsuale di cui sopra, senza che agli interessati sia mai pervenuta alcuna comunicazione in merito a tale Concorso. Considerato il numero elevato di cittadini che ha aderito al bando di Concorso e l’attuale disponibilta di licenze Taxi e N.C.C. nell’organico Regolamentare, il MoVimento 5 Stelle ha chiesto al sindaco ed all’assessore competente di conoscere: Quante domande sono pervenute al Bando di Concorso Pubblico indetto del 2008; Se e come l’Amministrazione Comunale ha intenzione di rimborsare agli aventi diritto la somma di € 50,00 versata alla tesoreria Comunale nel 2008 per il “Concorso Taxi”; Quando verrà indetto un nuovo Concorso Pubblico per il rilascio licenze Taxi e N.C.C. ancora disponibili. Secondo il Regolamento Comunale e le disposizioni di legge vigenti, la risposta scritta deve essere data da Sindaco e Assessore al Consigliere che ne abbia fatto richiesta entro 20 giorni dalla domanda. L’Interrogazione del M5S è stata protocollata il 7 ottobre e da allora sono passati oltre 60 giorni senza che l’Amministrazione Comunale abbia fornito nessun tipo di risposta”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli