18 novembre 2018

Applique moderne: tutti i pregi e le caratteristiche

img applique

Se si è alla ricerca di una soluzione di illuminazione che possa essere abbinata a una fonte di luce importante come quella rappresentata da un lampadario in cristallo e vetro, non c’è ipotesi migliore da prendere in considerazione che quella di una o più applique moderne. Che si basi su una luce tradizionale o sul led, la applique può fornire un supporto eccellente a una luce centrale o fungere, a sua volta, da illuminazione centrale, proprio come un lampadario, nel caso in cui sia integrata dalla luce di una lampada da sospensione, di una lampada da terra o di una lampada da tavolo. Come si può ben intuire, è molto importante organizzare con attenzione gli interruttori.

Come sfruttare le applique moderne

Le applique non sono semplici fonti di illuminazione, ma veri e propri oggetti di design che, a dispetto delle loro dimensioni ridotte e del loro stile spesso essenziale, sono in grado di valorizzare l’aspetto estetico degli ambienti in cui vengono collocate. Insomma, non solo fanno parte a tutti gli effetti dell’arredamento, ma addirittura contribuiscono a definirlo, ad arricchirlo e a renderlo più attraente, con una duplice funzione che è sia di natura estetica che di carattere funzionale. Anche per questi motivi, scegliere le applique giuste per il proprio appartamento non è così semplice come si potrebbe immaginare.

Un aiuto importante da questo punto di vista proviene, però, dal catalogo di lampadari Bartalini, un brand che è un apprezzato punto di riferimento nel settore e che mette a disposizione un ricco assortimento di proposte per tutti i gusti, con applique da parete eleganti e progettate per adattarsi ai contesti più diversi. I parametri di cui è bene tenere conto in vista della scelta e di un acquisto sono diversi, ma prima di tutto è necessario capire quale compito si intende attribuire a queste fonti luminose. Insomma, quale sarà il loro ruolo nella stanza o comunque nell’ambiente in cui troveranno posto? In effetti, è meglio parlare in modo più generico di “ambiente” che non di “stanza”, sia perché in casa le applique possono essere posizionate anche in spazi come l’ingresso, il corridoio o il ripostiglio, sia perché può essere un’idea intelligente quella di destinarle agli esterni, per garantire una illuminazione adeguata al giardino e al cortile, magari con lo scopo di tenere alla larga i malintenzionati.

La funzionalità delle applique?

Ma si diceva dell’importanza di riflettere sulle funzioni da attribuire alle applique: dovranno fornire una luce diffusa o, invece, una luce più diretta, rivolta a un punto ben preciso della casa? Un conto è una lampada a muro collocata in cucina, dove c’è bisogno di una luce ottimale per dedicarsi alla preparazione dei vari piatti, e un conto è una lampada a muro collocata in camera da letto, dove ci si può accontentare di una luce diffusa e più tenue. Ecco, quindi, che anche l’intensità è un criterio da non sottovalutare: si desidera una luce più tenue o più brillante?

Non si pone, invece, il problema delle ombre, presente in altri contesti e con altri tipi di fonti luminose. Per altro, è possibile decidere il colore della luce così come, ovviamente, la sua direzione. Il fascio luminoso può essere orientato verso le pareti, verso il soffitto o verso il pavimento, a seconda dell’effetto che si desidera creare. 

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli