12 novembre 2018

È preferibile un taxi o un servizio NCC per trasferimenti privati nella capitale?

taxi ncc

Chi ha bisogno di effettuare un trasferimento privato a Roma può prendere in considerazione due opzioni: quella tradizionale è rappresentata dal taxi, mentre quella più innovativa consiste nel noleggio con conducente. Vale la pena di prendere in considerazione le potenzialità e le caratteristiche dei due sistemi, per capire qual è quello più in linea con i propri bisogni. Il noleggio con conducente, che viene chiamato anche trasporto privato non di linea, prevede un servizio di prenotazione di un’auto con relativo noleggio: la vettura viene guidata da un autista qualificato e formato ad hoc.

Come funziona il servizio di noleggio con conducente

Il noleggio con conducente è un servizio di taxi privato a Roma che prevede che l’auto prenotata parta da una rimessa privata: esso può essere usato unicamente per percorsi extra-urbani e per tratte aeroportuali, oltre che per servizi di rappresentanza. I veicoli sono più lussuosi ed estremamente più curati rispetto ai taxi classici, e permettono di soddisfare qualsiasi tipo di esigenza sia in termini di comfort, con connessione wifi e televisore a bordo, sia per ciò che concerne il numero di passeggeri. In presenza di gruppi di persone consistenti, infatti, è sufficiente prenotare un van o un furgoncino con più posti.

I mezzi utilizzati dalle compagnie che si occupano di noleggio con conducente sono delle case automobilistiche di maggior prestigio: i clienti, ovviamente, hanno la possibilità di decidere su quale tipo di veicolo desiderano viaggiare, scegliendo tra berline, limousine, minivan o autobust. Tutte le vetture sono full optional. Il servizio di NCC è considerato conveniente, anche dal punto di vista economico, per i servizi di disposizione oraria e per le tratte più lunghe; la prenotazione è obbligatoria, e nel momento in cui viene effettuata si concorda anche la tariffa.

Ciò rappresenta una evidente differenza rispetto ai viaggi in taxi, visto che in questo caso non si sa mai quanto si finirà per pagare: i costi dipendono dal tempo impiegato per raggiungere la destinazione e dal chilometraggio percorso, ma bisogna sempre sperare di imbattersi in un taxista onesto che non allunghi la strada apposta per guadagnare di più. Nel momento in cui si prenota il noleggio con conducente, tramite posta elettronica o direttamente al telefono, non si rischia di incappare in brutte sorprese o in spese impreviste.

Perché il noleggio con conducente è meglio del taxi

Un altro motivo per il quale il noleggio con conducente è da preferire al taxi ha a che fare con la mancanza dei tempi di attesa: l’autista si presenterà alla location indicata all’orario concordato. Quando si chiama un taxi, invece, c’è sempre da aspettare, anche perché tale servizio non consente l’accettazione di prenotazioni, basandosi unicamente su chiamate effettuate al momento. Insomma, avendo la possibilità di scegliere, il noleggio con conducente si rivela sempre migliore: una soluzione più comoda e più pratica, che permette di sapere in anticipo quanto si andrà a spendere e che dà la certezza di viaggiare a bordo di un veicolo condotto da un autista esperto e garbato, sempre a disposizione del cliente. 

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli