17 ottobre 2017

Lungomare, aperto il cantiere

 

Nel recinto è stato messa anche la tabella che indica il crono programma: otto mesi di lavori da parte della Stradaioli Srl, per 1.6 milioni di euro di spesa. Se le ruspe inizieranno a muoversi tra qualche giorno, entro la prossima estate Fregene avrà il suo nuovo lungomare. Saranno due le zone che avranno la priorità sulle altre, a nord l’ingresso del Villaggio dei Pescatori dove arriverà la nuova rotatoria e a sud piazzale Pedaso. Altro punto nevralgico su cui si pensa di intervenire rapidamente è quello sul Lungomare di Ponente davanti allo stabilimento Il Sogno del Mare dove, per la mancanza di spazio e la presenza di alcuni fortini realizzati dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale, le auto sono costrette a fare una gimkana percorrendo una pericolosa strettoia a doppio senso di marcia.

“Non è il progetto che ha vinto il concorso internazionale di qualche anno fa e che prevedeva la piastra attrezzata e i parcheggi sotterranei – ha detto il sindaco Mario Canapini – per quello servono risorse al momento non sono disponibili considerati i tempi. Ma almeno con questi lavori restituiremo un minimodi decoro e di funzionalità al lungomare di Fregene”.

Il programma dei lavori, affidati con bando pubblico, prevedono dopo la rotatoria del Villaggio dei Pescatori, da via Iesolo fino a via Lardenza, una striscia di area verde con parcheggi. Dal Sogno del Mare, dopo aver eliminato il dente che restringe il senso di marcia, inizierà un largo marciapiede con passeggiata pedonale larga due metri e a fianco la ciclabile larga 2,5 metri, protetta all’esterno da un’aiuola larga un metro. La sezione continua con la strada, ampia 7 metri, per ogni senso di marcia e le aiuole centrali di 12 metri. Nel piazzale di Fregene arriverà un’ampia rotatoria larga 20 metri con arredo, verde e fiori. Da via Bordighera a via la Plaia resta la ciclabile, così come da via Viserba fino al confine sud.

I lavori partiranno in contemporanea a sud e nord, tutta la strada verrà rifatta e messa in sicurezza. Il cantiere resterà aperto anche durante la stagione estiva, con tutte le modalità necessarie per non creare problemi ai turisti che si riversano sulla spiaggia.

La riqualificazione del lungomare riguarderà due dei tre chilometri complessivi: sarà escluso il tratto di un chilometro legato alla realizzazione del progetto delle società immobiliari dei Federici, quello della cosiddetta “Lente”, quello del lungomare centro che prevede anche il pontile di collegamento con la spiaggia. Quest’ultimo resta a carico dei privati ed è legato alla lottizzazione della zona.

Oltre alla sistemazione generale della strada, il restyling prevede come elemento principale la realizzazione della passeggiata pedonale e soprattutto della pista ciclabile che scorre propria davanti all’ingresso degli stabilimenti.

“Con la ripresa dei lavori di sistemazione delle strade di Fregene, la riqualificazione del lungomare darà un ulteriore impulso all’immagine della località – afferma il sindaco Canapini – anche se alla fine del mandato abbiamo mantenuto l’impegno preso”.

 

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli