17 dicembre 2017

Lungomare, ieri sera incendio nell’aiuola

Nella serata di ieri è divampato un incendio sull’aiuola che si trova sul lungomare, in prossimità dello stabilimento balneare Oasi. Sempre all’Oasi durante la notte è andato a fuoco il chiosco sulla spiaggia, in un primo momento si era temuto una atto vandalico ma poi i Vigili del Fuoco che sono intervenuti hanno fatto sapere che la causa è stata un corto circuito.

Incendio aiuola 1 k

Per fortuna non ci sono state gravi conseguenze, ma è un chiaro campanello d’allarme che preoccupa non poco i residenti. Anche perché nel weekend si sono registrati una serie di incendi abbastanza seri. Dopo quello di venerdì sera nella pineta di Coccia di Morto, ieri il fuoco ha assediato Ladispoli e la pineta delle Acque Rosse a Ostia. È davvero un’estate nera dal punto di vista degli incendi, tanto che il sindaco di Fiumicino Esterino Montino ha reclamato la necessità di poter disporre di un distaccamento dei Vigili del Fuoco sul territorio di Fiumicino.
“Dopo il grave incendio scoppiato all’interno della pineta in via Coccia di Morto a Focene – fa sapere Montino –  ho deciso di scrivere al Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile Bruno Frattasi, già Prefetto di Latina e poi con diversi importanti incarichi al Ministero dell’Interno sotto Alfano, e per conoscenza anche all’attuale Ministro dell’Interno Marco Minniti. Quanto accaduto va a sommarsi ad episodi simili e ripetuti, il più grave dei quali accaduto nell’estate 2015 sempre nella Pineta di Coccia di Morto, che comportò addirittura l’interruzione dei voli per e dall’aeroporto Leonardo Da Vinci. È  sempre più urgente avere sul nostro territorio, un Comune di oltre 80 mila abitanti, con 24 km di costa, 222 km quadrati di superficie e con al suo interno l’hub aeroportuale più importante d’Italia, presidi territoriali da parte dello Stato in coordinamento con le forze locali e la Protezione civile. Già due anni fa scrissi, senza ottenere alcuna risposta, all’allora Ministro dell’Interno Alfano, ribadendo la necessità di avere nel Comune di Fiumicino almeno un presidio fisso dei Vigili del Fuoco, che oggi hanno sede a Ostia. Torno oggi a chiedere con forza di riconoscere questa nostra esigenza, visti anche gli episodi ripetuti, nella speranza stavolta di ottenere una risposta positiva. A nulla è valso finora il tentativo di chiedere più volte al Comando dei Vigili del Fuoco un contingente fisso sul territorio. Noi, come amministrazione, siamo disponibili a mettere a disposizione una sede dove ospitare tale presidio”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli