26 settembre 2017

Lungomare, tutto ciclabile

Ovvero di quel restyling (o “romanella”, a giudizio di molti) deciso in prossimità dell’ultima campagna elettorale, dopo passati inseguendo il progetto uscito vincitore dal concorso internazionale. I primi due interventi sono stati eseguiti prima dell’estate, l’eliminazione del “dente” davanti al Sogno del Mare e la creazione della rotonda a via Iesolo, all’ingresso del Villaggio dei Pescatori. Dopo l’insediamento Montino ha voluto introdurre delle modifiche, una rivisitazione progettuale voluta, come ha spiegato il sindaco “per dare continuità e funzionalità sia ambientale che turistica al lungomare”. Ciò significa che l’intervento sarà continuato dalla stessa ditta vincitrice dell’appalto, la Stradaioli Srl, così come non cambia l’importo (1 milione e 200 mila euro a carico della Regione e 400 mila del comune), ma la novità principale introdotta nella nuova variante è lo stesso di grande importanza: la creazione di una pista ciclabile ininterrotta circa 4 km per collegare piazzale Pedaso fino al termine del Villaggio dei Pescatori. Un risultato che si è raggiunto completando il tracciato nei due tratti dove non era prevista inizialmente la pista per le due ruote, il tratto della Lente, circa 1.1 km, e quello che dal Sogno del Mare arriva al termine del Villaggio dei Pescatori, alla foce dell’Arrone. Nel primo caso, la parte della Lente, proprio per ottenere quella continuità auspicata, il percorso passerà lungo il lato mare a confine degli stabilimenti, così come previsto per tutto il resto del lungomare, quindi nel tratto specifico accanto al Villaggio Mammolo, mentre per la parte terminale a nord la pista verrà inserita nello spazio ricavato dalla deperimetrazione della Riserva del Litorale Romano sul lato dell’area protetta del Bosco Foce dell’Arrone.  L’amministrazione comunale, se ci saranno le condizioni, ha intenzione di aprire due cantieri in contemporanea, il primo a piazzale Pedaso in direzione nord, il secondo dal sogno del Mare in direzione sud, una scelta in linea con la volontà espressa di completare il più possibile il lungomare prima della prossima stagione balneare. I lavori, che procederanno comunque per lotti successivi, proprio nell’ottica di massimizzare il risultato finale, si concentreranno principalmente sul lato mare, quindi alla creazione della passeggiata pedonale larga due metri e con a fianco la ciclabile larga 2,5 metri, protetta a sua volta all’esterno da un’aiuola per separarla dallo spazio per i parcheggi e dalla carreggiata. Mentre per tutti gli altri interventi sul fronte abitazioni si provvederà in un secondo momento considerato che dall’apertura dei cantieri alla prossima stagione balneare a conti fatti mancano solo sei mesi. Il sindaco Montino è stato chiaro nell’indicare la riqualificazione del lungomare come una priorità della sua amministrazione e l’impegno è stringente visti i tempi a disposizione. Speriamo per una volta di rimanere stupiti dai risultati.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli