23 settembre 2017

“Ma il mare non vale una cicca?”, seconda edizione

L’associazione ambientalista Marevivo, in collaborazione con JTI – Japan Tobacco International – lancia così la seconda edizione della campagna “Ma il mare non vale una cicca?”, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e del Corpo delle Capitanerie di Porto e con il supporto del SIB – Sindacato Italiano Balneari. Dopo il successo della prima edizione nel 2009, con 40.000 posacenere distribuiti su 100 spiagge e marine in tutta Italia, il 7 e l’8 agosto in più di 250 spiagge italiane, dal Friuli alla Puglia, dalla Sicilia alla Liguria, Marevivo offrirà 80.000 posacenere tascabili, lavabili e riutilizzabili, accompagnati da un opuscolo informativo. E i numeri sono più che raddoppiati anche nel Lazio: saranno infatti 32 gli stabilimenti balneari che parteciperanno all’iniziativa, nelle località di Tarquinia, Campo di Mare, Santa Severa, Santa Marinella, Ladispoli, Fregene, Ostia, Fiumicino, Torvaianica, Nettuno, Anzio, Gaeta e Minturno. La campagna, che vede come madrina d’eccezione Manuela Arcuri, ha l’obiettivo di contrastare l’abitudine di disperdere nell’ambiente i mozziconi di sigarette e di sollecitare comportamenti eco-sostenibili. In Italia ci sono circa 12 milioni di fumatori: considerando un consumo medio di 15 sigarette al giorno a persona, vengono “prodotti” circa 180 milioni di mozziconi al giorno, 66 miliardi ogni anno (fonte Istituto Superiore Sanità), parte dei quali dispersi nell’ambiente. Più in generale, migliaia di rifiuti vengono abbandonati sulle spiagge o gettati in mare per distrazione, disinteresse e spesso per l’assoluta inconsapevolezza delle conseguenze che ne possono derivare. I mozziconi di sigarette, con il loro contenuto di catrame e nicotina e il filtro, che impiega da uno a cinque anni per degradarsi, ammontano al 37% dei rifiuti raccolti nel Mar Mediterraneo (fonte UNEP – Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite). “Educare a stili di vita amici dell’ambiente, come fa la campagna estiva di Marevivo – dichiara il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo – è un’iniziativa meritoria per tutelare il nostro splendido mare e le nostre splendide coste. La difesa dell’ambiente, un bene comune verso il quale siamo tutti responsabili, inizia infatti dai comportamenti individuali”. “Anche quest’anno Marevivo si pone l’obiettivo ambizioso di voler modificare certe abitudini che nascono quasi sempre dalla inconsapevolezza dei danni che provocano”, dichiara il Presidente dell’Associazione Rosalba Giugni. “Il 7 e l’8 agosto distribuiremo sulle spiagge italiane 80.000 posacenere tascabili; stimando una raccolta media di 6 mozziconi al giorno per ogni posacenere, la campagna eviterà che sulle spiagge e nel mare finiscano almeno 480.000 mozziconi al giorno, che messi in fila coprirebbero una distanza di circa 16 km, pari al perimetro dell’Isola di Capri!”. “JTI da tempo è impegnata nella promozione di iniziative volte a ridurre la dispersione di mozziconi di sigaretta nell’ambiente. Dal 2008 ad oggi abbiamo distribuito oltre un milione e ottocentomila posacenere portatili” – dichiara PierCarlo Alessiani, Presidente e Amministratore Delegato di JT International Italia – Proprio in questa prospettiva abbiamo deciso di sostenere la campagna di Marevivo, un’iniziativa che porta un contributo tangibile alla salvaguardia dell’ecosistema marino e mira a sensibilizzare i fumatori verso un comportamento consapevole nei confronti dell’ambiente”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli