23 settembre 2017

Maccarese, pareggio pirotecnico

Nel primo tempo parte bene la formazione di mister Perrotti, che vede esordire il neo capitano Fabrizio Romondini (nella foto), l’ultimo grande acquisto del presidente Della Longa. È proprio Romondini al 21’ a portare in vantaggio il Maccarese grazie a un magistrale calcio di punizione. Il Selargius reagisce e trova subito il pareggio con una zampata di Sanna. I padroni di casa accusano il colpo e i sardi ne approfittano passando in vantaggio al 36’ con Sanna (doppietta per lui) ben servito da Mancosu. Dagli spogliatoi, però, esce un nuovo Maccarese che al 2’ trova la rete del pareggio grazie al bomber Antonio Giglio ben servito da Babù. Al 6’ Marcheggiani si invola verso la porta avversaria, ma in piena area viene atterrato da Rassu. L’arbitro concede il penalty ed espelle l’estremo difensore sardo. Dal dischetto Romondini non perdona. La formazione di mister Fadda non si rassegna e va vicina alla marcatura al 18’ con Figos. Al 26’ è Placidi a negare la gioia del gol agli ospiti con un prodigioso intervento sul tiro di Sanna. Il portiere di casa si ripete al 29’ quando vola su una conclusione di Callai dalla distanza. Al 36’ Giglio fallisce una ghiotta occasione per prendere il largo, ma è solo il preludio al gol. Infatti al 41’ Merlonghi cala il poker e manda in estasi i tifosi maccaresani. Poi succede l’impossibile. Al 42’ Bosi fallisce clamorosamente la quinta rete solo davanti al portiere e al 46’ Mancosu accorcia le distanze e riaccende le speranze della sua squadra. Il Maccarese sembra avere in pugno la vittoria, ma all’ultimo respiro Porcu trova il gol dell’insperato pareggio ed esplode la gioia dei sardi.  

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli