26 settembre 2017

Marchiafava, allarmismo ingiustificato

“Sulla Marchiafava allarmismo ingiustificato”  “L’amministrazione comunale ha la responsabilità e l’intenzione di mettere in campo tutte le misure volte ad accertare l’incolumità degli studenti della scuola ma non si tollereranno oltre ingiustificati allarmismi: dopo la rassicurante relazione dei Vigili del Fuoco, chiamati ad intervenire dai genitori per ben due volte nel giro di due giorni, non vedo quale siano che condizioni che possano ostacolare il regolare svolgimento delle lezioni. All’indomani della segnalazione della dirigente scolastica, la risposta dell’amministrazione è stata pronta, puntuale e risolutiva, svolgendo prima una derattizzazione e successivamente una sanificazione di tutti i locali della scuola e non solo di quelli dove era stata osservata la presenza dei topi. E’ stato inoltre prontamente avviato un importante intervento d’urgenza, per effettuare lavori di manutenzione delle strutture ed in particolare dei seminterrati e dell’area circostante il giardino scolastico.  Gli addetti alla disinfezione hanno utilizzato un prodotto (Clorophen – C) ad azione battericida, virucida e fungicida, registrato come presidio medico chirurgico presso il Ministero della Salute e largamente utilizzato in ambito ospedaliero, comunitario e zootecnico per il lavaggio e la disinfezione di superfici, piani di lavoro, suppellettili e servizi igienici. Per fugare ogni possibile dubbio, va detto che tutte le operazioni sono state svolte da personale della Protezione Civile comunale abilitato, nel puntuale rispetto delle prescrizioni fornite dalla ditta produttrice per l’uso specifico. Dalle prime ore, abbiamo rassicurato la Dirigente come anche i rappresentanti dei genitori sul corretto svolgimento della disinfestazione svolta dall’associazione di Protezione Civile Nuovo Domani e sulla compatibilità dei prodotti impiegati, normalmente e comunemente utilizzati nelle mense e negli ospedali; un accanimento dei genitori nel ricercare altri pareri oltre quello competente dei Vigili del Fuoco mi sembra incomprensibile oltre che un danno fatto ai bambini che, senza un giustificato motivo, rischiano di perdere ingiustificatamente ore di lezione. Se si procederà oltre nel diffondere un ingiustificato allarme nei genitori di tutta la scolaresca, testimoniato dalle decine di telefonate giunte in assessorato di mamme disorientate da quanto veniva detto di fronte ai cancelli della Marchiafava, l’amministrazione sarà costretta a rivolgersi all’autorità giudiziaria per tutelare l’interesse degli studenti da atti sconsiderati”. (Fiumicino, 22 gennaio 2008, Pasquale Proietti Assessore all’Ambiente e Protezione Civile).  

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli