23 settembre 2017

Mare pulito, reazioni e commenti

<<Non  mi aspettavo un acqua così – commenta Italo Bova, gestore della Rivetta – mi sembra un miracolo anche perchè non è una stagione facile. Il tempo pessimo all’inizio che ci ha fatto perdere molti fine settimana, il calo degli affitti delle case a luglio. La qualità delle acque marine ritrovata è un punto importante da cui ripartire. Per l’anno prossimo bisognerà muoversi per tempo creando offerte mirate>>. Per la Pro Loco la spiegazione principale del sensibile miglioramento del mare è tutta nell’effetto deterrente dei controlli avviati sui canali e corsi d’acqua interni. <<C’è un’attenzione diversa da parte delle aziende che operano in agricoltura e nella zootecnia – commenta il presidente Franco Travaglini – un clima di collaborazione nuovo che mi rende ottimista. Lo stesso Consorzio di Bonifica Tevere Agro Romano, con il suo vertice, partecipa al progetto mare pulito con una gestione degli impianti più attenta all’ambiente rispetto al passato>>. <<Le associazioni locali partecipano attivamente alla tutela del territorio – commenta l’assessore comunale all’Ambiente Pasquale Proietti – il comitato Maremoto investendo propri fondi ha messo a disposizione una centralina di rilevamento delle acque del fiume Arrone. Un segnale importante dalla società civile al quale ha risposto l’amministrazione, impegnandosi nell’acquisto di altre sonde da posizionare lungo i canali interni, per creare una vera e propria rete capillare di controllo>>.<<L’importante è che la guardia resti alta – avverte Armando Fabbri, gestore del Lido – non vorrei si ripetesse l’esperienza del passato quando avemmo stagioni di mare ottimo sempre grazie ad azioni di controllo>>.<<Ringraziamo Gianfranco Amendola che ha aperto un fascicolo sulla situazione del mare del litorale – interviene il Consorzio Fregene Sicura che ha inviato una lettera aperta al Procuratore Capo di Civitavecchia – reati come questi in altri paesi verrebbero considerati come disastri ambientali. In Italia restano per lo più impuniti, un balletto osceno di scarichi di responsabilità. Stavolta siamo sicuri che non sarà così>>.  

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli