19 settembre 2017

Mare Sicuro 2013

È stata presentata ieri presso la Capitaneria di Porto di Roma – Fiumicino. Alla conferenza stampa, presieduta dal Direttore Marittimo del Lazio Capitano di Vascello (CP) Giuseppe Tarzia, hanno partecipato altresì i titolari dei dipendenti Compartimenti Marittimi di Roma e di Gaeta. Nel corso della presentazione sono state illustrate le finalità e gli obiettivi che l’operazione si prefigge, quali garantire in maniera ancor più incisiva l’ordinato svolgimento delle attività in mare ed a terra (balneazione, diporto, pesca, ecc), attuate anche mediante un’azione sinergica e coordinata con tutte le forze di Polizia che operano in mare. Le attività, saranno pianificate a livello regionale dal Reparto Operativo – Guardia Costiera di Civitavecchia, e vedranno il dispiegamento di tutti i mezzi navali e terrestri dei Comandi Guardia Costiera del Lazio, impegnati con modalità e procedure adeguate alle linee guida Ministeriali che annualmente determinano gli obiettivi ed i risultati da conseguire. Un’ulteriore novità è rappresentata dalla costituzione di un apposito Ufficio in ogni Capitaneria di Porto, attivo dalle ore 08.00 alle ore 20.00 nei giorni feriali e fino alle 18.00 nei festivi, che assolverà le funzioni di un vero e proprio “Help Desk” nei confronti dell’utenza diportistica e balneare. Altrettanto alta verrà mantenuta la guardia sulla tutela ambientale attraverso l’impiego di dedicati nuclei e mirate strategie di monitoraggio; la protezione e la valorizzazione del patrimonio comune “mare” è un punto nevralgico strettamente interconnesso alla balneazione e pertanto sarà soggetto a particolare e costante controllo. L’Operazione Mare Sicuro 2013 comporterà, pertanto, in maniera congiunta, l’impiego di mezzi e uomini della Guardia Costiera sul litorale Laziale ed interesserà tutti i comandi della Direzione Marittima del Lazio (Civitavecchia, Montalto di Castro, Porto Clementino – Tarquinia, S.Marinella, Ladispoli, Fregene, Ostia Lido, Fiumicino, Torvajanica, Anzio, Sabaudia, S.F.Circeo, Terracina, Gaeta, Formia, Scauri, Ponza e Ventotene). Per quanto concerne la giurisdizione di Civitavecchia, la campagna è stata preceduta da un’importante opera di sensibilizzazione e divulgazione informativa nei confronti dei vari utenti del mare (ossia stabilimenti balneari, associazioni subacquee, circoli nautici ed operatori di settore in genere). Nello specifico è stata effettuata una campagna d’informazione rivolta al rispetto ed all’osservanza delle principali norme di sicurezza, prevenzione e precauzione,quali ad esempio: la nuova ordinanza di sicurezza balneare varata lo scorso mese, le varie disposizioni normative sulla nautica da diporto e la salvaguardia dell’ambiente marino. La Capitaneria di Porto di Civitavecchia procederà al potenziamento delle attività di sorveglianza assicurando all’utenza un servizio efficace specie in termini di sicurezza. L’obiettivo è proiettare e divulgare un’immagine funzionale e moderna dell’apparato statale attraverso un’azione di controllo che non sia invasiva e ridondante, ma, soprattutto, preventiva, incisiva ed efficace. Complessivamente l’attività coinvolgerà 10 unità navali, altrettanti mezzi terrestri e tutto l’organico disponibile sul territorio. L’estate è un momento dell’anno in cui è doveroso assicurare in mare, e nei relativi ambiti, una maggiore presenza istituzionale senza mai trascurare, tuttavia, le fondamentali e diuturne esigenze di supervisione e vigilanza delle attività portuali. Un porto che com’è noto, specie in questo arco temporale, rappresenta un crocevia fondamentale per il traffico passeggeri di tutto il Mediterraneo. Si ricorda in ultimo il numero blu 1530 per le emergenze in mare valido su tutto il territorio nazionale 24 ore al giorno e utilizzabile gratuitamente sia da telefonia fissa che da cellulare oltre al numero di telefono della sala operativa della Capitaneria 0766/366419.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli