21 settembre 2017

Mercatini e rifiuti nei mastelli

rifiuti

Riceviamo e pubblichiamo:
“Buongiorno, volevo far presente alla vostra redazione la totale mancanza di buon senso e prevenzione alla sporcizia da parte di chi organizza e gestisce questi bei mercatini su viale Castellammare a Fregene.
Purtroppo chi organizza queste manifestazioni pensa solo al proprio interesse e non al bene della comunità in quanto non prevede nemmeno il posizionamento di cesti provvisori per la raccolta dei rifiuti. In questo modo noi poveri abitanti ed esercenti di Fregene ci ritroviamo sommersi di rifiuti messi “a caso” nei nostri mastelli per la raccolta differenziata con relativi bollini rossi e cassonetti non svuotati.
Allego alcune immagini del mio cassonetto per la carta e di cosa i “Barbari” lasciano davanti alle ville limitrofe. Sperando di riuscire a sensibilizzare sia i visitatori delle bancarelle, sia chi espone ma soprattutto chi organizza queste manifestazioni che dimostra ogni volta la totale incompetenza in materia”.

Andrea Folgori

“Abbiamo ricevuto la lettera riguardante la seconda edizione di “Passeggiando a Ferragosto per Viale Castellammare” del 16 Agosto 2015, a firma del Sig. Andrea Folgori, che rivolge una critica nei confronti dell’organizzazione dell’evento in parola.  A tale riguardo si ritiene opportuno precisare quanto segue, premesso che i cumoli maleodoranti di sporcizia e i cassonetti stracolmi giacevano dal mattino in alcuni punti di Viale Castellammare, (quindi, antecedenti alla Manifestazione), l’accusa di totale mancanza di buon senso delle scriventi organizzazioni si restituisce al Mittente, in quanto le associazioni avevano, come la prassi richiede, informato la Vigilanza Urbana di dare disposizioni per il rapido asporto dei rifiuti, sia quelli giacenti che di quelli prodotti durante la Manifestazione, come previsto da Ordinanza Sindacale.
Riguardo poi a bollini rossi che vengono applicati sui mastelli e cassonetti vari, rappresentano il risultato di un malcostume diffuso di persone che approfittano del posizionamento regolare altrui, che non si riesce a debellare. Sta di fatto che durante la prima mattina del 17 Agosto la strada è stata totalmente sgombrata dalla società Ati dai rifiuti esistenti e prodotti. Peraltro, l’Organizzazione si era preoccupata di consegnare ad ogni esercente del Mercatino un sacco biodegradabile per l’inserimento dei rifiuti prodotti.
Assai grave risulta l’accusa che l’organizzazione pensi solo al proprio interesse e non a quello della comunità. Quanto di più avvilente per gli organizzatori, che spesso pagano con la propria tasca, le insufficienze dei contributi ricevuti dagli Sponsor.   Ciò premesso, ricordiamo che alcuni mesi fa è stata inviata al comune di Fiumicino una Petizione di oltre 600 firme dei nostri Concittadini, che plaudivano alla proposta d’istituzione dell’Isola Pedonale nelle ore serali. A dimostrazione di ciò le organizzazioni hanno ricevuto da migliaia di cittadini il plauso per gli eventi realizzati e l’invito degli stessi a proseguire e incrementare questo tipo di Manifestazioni.
Ringraziamo comunque il Sig. Andrea Folgori per le osservazioni a noi rivolte, rassicurandolo che in futuro saranno adottate misure più consone per il raggiungimento di migliori risultati, altresì, auspichiamo che le osservazioni medesime vengano anche formulate, ogni talvolta che si manifesta il fenomeno lamentato. Le scriventi Associazioni ringraziano il Direttore di fregeneonline per averci consentito il diritto di replica. Cordiali Saluti.

Angelo Giavara “Vivere Fregene”
Franco Del Monaco  “Confcommercio Fiumicino”
Pietro Valentini  “Nuovo Comitato Cittadino Fregene”

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli