19 ottobre 2017

Mondiali juniores di surf, 4 atleti del Point Break

surf-mondiali

Comincia oggi 18 settembre l’avventura dei 12 atleti italiani per gli ISA JUNIOR WORLD CHAMPIONSHIP che si terranno dal 17 al 25 settembre a Sao Miguel, l’isola principale dell’arcipelago delle Azzorre (Portogallo). La squadra è stata selezionata dal nuovo C.T. Andrea Bonfili, tenendo soprattutto conto dei risultati delle gare del circuito italiano Junior svoltesi nel 2016. Il Team Format prevede quattro Boys Under 18, quattro Boys Under 16, due Girls Under 18 e due Girls Under 16. C’è molto entusiasmo nell’ambiente surfistico dopo la clamorosa notizia dell’inserimento del surfing nelle prossime olimpiadi di Tokyo 2020, ma c’è anche la consapevolezza che da qui all’estate del 2020 ci sarà molto da lavorare, come sottolinea proprio il C.T: Bonfili: “Vogliamo iniziare un nuovo modo di gestire la Nazionale Junior che non deve ritrovarsi una o due volte l’anno in occasione del mondiale o dell’europeo, ma riunirsi con maggior frequenza per lavorare con i metodi più avanzati di allenamento, utilizzando approccio olistico che grazie all’ottimo lavoro svolto da Alessandro Dini sul Coaching & Instructing Program della ISA, abbiamo imparato dai più esperti coach internazionali ISA. Alla domanda su quale tipo di risultato ci si deve aspettare dai ragazzi e se la squadra selezionata è la più competitiva possibile, il team manager Alessandro Dini ha risposto senza la minima esitazione: “L’obiettivo è a medio/lungo termine, ed è quello di formare una squadra compatta, motivata, formata da ragazzi che hanno voglia di faticare e di crescere. Non ha al momento nessuna importanza passare da un ventunesimo a un diciannovesimo o diciottesimo posto in campo internazionale, ma quello di gettare le basi per una crescita decisa che ci porti entro quattro anni a scalare molte posizioni sia nel ranking europeo che internazionale. I ragazzi che parteciperanno a questo mondiale mi sono tutti sembrati molto motivati, e questo è quello che al momento, per me conta di più”. Da sottolineare che 4 atleti su 12 sono del Point Break Fregene, come a dire che il surf nazionale, il surf che conta per un terzo e’ di casa nostra. In bocca al lupo a tutti i nostri ragazzi e per chi volesse seguire le gare in diretta può andare sul sito ISA world championship juniores.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli