22 settembre 2017

Montino e Gonnelli, “ok Movimento per la Gente”

“Ho letto con molta attenzione il programma presentato dal Movimento per la Gente di Fiumicino, potendo riscontrare un’impostazione condivisibile e punti in comune con quelli che saranno alcuni temi fondanti della mia proposta politica che presenterò appena conclusa questa fase accurata di consultazione e ascolto del territorio – dice Esterino Montino – Lo dico, ci tengo a chiarirlo, a prescindere da quelle che saranno le scelte future del movimento cittadino nel corso delle prossime elezioni comunali. Penso al no al raddoppio dell’aeroporto e alla discarica, alla necessità del riciclo e riuso dei materiali, all’urgenza di una maggiore tutela dell’ambiente e di nuove piste ciclabili. Indipendentemente dagli schieramenti e dai futuri assetti politici di Fiumicino, tutto questo rappresenta la premessa indispensabile per l’apertura di un confronto aperto e leale sui contenuti. Perché la politica si fa con i programmi, per dare a questo comune nuove prospettive e un futuro migliore”. “Le proposte lanciate dal Movimento per la Gente di Fiumicino sono più che condivisibili – fa notare Mauro Gonnelli – La restituzione del 50 per cento dell’Imu per i terreni vincolati è una soluzione che posso già da oggi sottoscrivere e non creerebbe danni alle casse comunali perché, come già precisato dal coordinatore del movimento, si concretizzerebbe con un rimborso nella fase del rilascio dei pdc e di conseguente incasso degli oneri concessori. Rifiuti. Siamo uno dei pochi comuni che ha impresso una forte accelerazione sulla differenziata e il porta a porta. Questo significa: ciclo virtuoso dei rifiuti e no a qualsiasi tipo di discarica. Integrando i loro suggerimenti con quanto già messo in campo da questa maggioranza, non potremo che andare verso un ulteriore progresso civile nel trattamento dei rifiuti. Aeroporto. Parlare di raddoppio è un eccesso. Sono convinto, come loro, che la giusta integrazione tra il sistema aeroportuale e la vivibilità della città, se fatta senza fughe in avanti o alcuna forma di prevaricazione, possa essere un volano per l’economia e l’occupazione senza intaccare la qualità della vita e minare l’ambiente di questo territorio. Piste ciclabili. Chi mi conosce sa quale sia la mia forma di distrazione preferita. Il Movimento per la Gente trova una porta spalancata. In conclusione, leggendo il loro programma e guardando le tante iniziative messe in campo, credo che ci sia una convergenza di idee”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli