22 settembre 2017

Nasce Assobalneari Fiumicino

assobalneari_platea_md

“Più di 40 concessionari rientreranno nell’operazione di aggregazione della nuova realtà associativa che è un’associazione di imprenditori e non un Sindacato di Categoria – tende a precisare il neo presidente Marco Falsarella – Questo il posizionamento dell’associazione che vuole fare impresa sul litorale puntando all’innovazione, la diversificazione e la qualità dei servizi. II migliori risultati si otterranno con programmazione, progettualità e con imprenditorialità coraggiosa. La mentalità con cui molti giovani che operano nel Comune di Fiumicino affrontano il lavoro sulle spiagge rappresenta il passaggio verso il futuro. Ma serve anche l’esperienza dei concessionari storici per affrontare insieme il cambiamento”, conclude Falsarella.  L’iniziativa prenderà avvio alle ore 11.00 con un’introduzione di Marco Borlenghi, ospite di casa, cui farà seguito una relazione del Presidente di Assobalneari Lazio – FederBalenari Italia Renato Papagni, secondo il quale “Consapevoli dell’attuale congiuntura economico politica abbiamo deciso di unire le forze unendo due associazioni già importanti e dando vita ad una super associazione. Il sistema turistico balneare fa fatica a cambiare, ed è vero, negli anni si è cristallizzata l’abitudine di primeggiare senza particolari meriti, questa crisi, invece, va utilizzata come opportunità per emergere e distinguersi”. Assobalneari Fiumicino va a coprire una notevole voragine che si era aperta nel sistema delle rappresentanze lungo tutto il  territorio del Comune di Fiumicino. Ma Renato Papagni fa un passo indietro, dopo il grande lavoro di intermediazione insieme agli associati storici e l’attività di aggregazione con i concessionari di Fiumicino, ha deciso con la vecchia guardia di lasciare la presidenza ai giovani con la prospettiva di dare “il la” ad un sistema evoluto che fonda tradizione balneare ad una proposta moderna di balneazione. Secondo Assobalneari Fiumicino, “Serve movimento, azione ed innovazione per rilanciare il comparto turistico balneare. Sono le regole di qualsiasi business, sono le idee dei giovani imprenditori. Una nuova cultura lavorativa, che va a fondersi con l’esperienza di chi ha fatto grande stabilimenti storici dei lidi di Fregene, Maccarese, Focene, Passoscuro e Fiumicino”. Chiuderà la sessione il Sindaco del Comune di Fiumicino Mario Canapini, a cui la nascente rappresentanza consegnerà un documento contenente le valutazioni degli imprenditori per la migliore e completa redazione del Pua Comunale.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli