23 ottobre 2017

Nati per leggere, ottimo avvio

Una sessantina di adulti interessati hanno riempito la sala delle conferenze e le sale della biblioteca comunale dedicate ai ragazzi per ascoltare gli interventi di Fernanda Melideo (pediatra di famiglia), di Gianna Marrone (docente di Letteratura per l’infanzia presso l’università degli Studi Roma Tre) e prendere visione  dei libri per bambini messi in mostra dalla BdP. Tutti i presenti, per la maggior parte insegnanti della scuola dell’infanzia statale e delle scuole paritarie del comune, hanno seguito con viva partecipazione  le interessanti  riflessioni della pediatra che, oltre a presentare i principi di fondo del Progetto NPL,  ha messo in luce come la precoce interazione tra i bambini e i libri produca effetti positivi sullo sviluppo del cervello e delle abilità cognitive. Altrettanto interesse ha destato l’intervento della professoressa G. Marrone, centrato principalmente sulle caratteristiche specifiche che contraddistinguono i  libri di qualità dedicati ai più piccini e sull’importanza della interazione tra adulto e bambino nei momenti di lettura ad alta voce. La consultazione dei libri per bambini, selezionati e disposti con cura dalla BdP secondo le fasce di età, ha completato questa prima introduzione al progetto. Il prossimo incontro, fissato per il 17 dicembre alle ore 17.00, si svolgerà nella stessa sede e sarà animato dalla presenza di altri ospiti di pregio: Stefano Lisi, docente di Informatica presso l’Università degli Studi Roma Tre  e Matteo Frasca, pedagogista del CEMEA. Si parlerà della lettura ad alta voce con i bambini focalizzando l’attenzione sulle tecniche e sulle molteplici potenzialità di questa modalità di interazione. In questo secondo appuntamento tutti gli insegnanti partecipanti cominceranno a lavorare in piccoli gruppi per elaborare microprogetti da realizzare nelle scuole nel corso dell’anno scolastico.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli