25 settembre 2017

Negli alberghi di Fiumicino 600 naufraghi del Giglio

Alcuni sono già ripartiti per Palermo, Catania, Barcellona. Altri si imbarcheranno oggi. Nelle fasi concitate dell’abbandono della nave, in molti sarebbero rimasti senza documenti. La Polizia di Frontiera dell’aeroporto di Fiumicino ha fatto sapere che «farà di tutto» per consentire loro di rientrare in patria. Nello scalo romano sono stati predisposti da Alitalia, alcuni banchi appositamente dedicati ai passeggeri della nave.
La presidente della Regione Lazio Renata Polverini si è messa immediatamente in contatto con la Protezione civile regionale per coordinare eventuali interventi. La Protezione civile della Regione Lazio, in coordinamento con il Dipartimento nazionale, ha inviato 10 squadre di volontari nei due hotel di Fiumicino per portare assistenza ai naufraghi. Sul posto è stato anche allestito un presidio con due ambulanze delle associazioni di volontariato.

 

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli