19 ottobre 2017

Nella squadra di Renzi c’è Madia

Mariana Madia (nella foto con una copia di QFiumcino del dicembre 2012) è nata nel 1980. Laureata nel 2004 con lode alla facoltà di scienze politiche (indirizzo politico-economico) all’Università La Sapienza di Roma con una tesi sulla teoria economica del mercato del lavoro tra regolazione e sindacato. Da deputata della commissione lavoro ha presentato, come prima firmataria, un progetto di legge sottoscritto da un centinaio di parlamentari, per il superamento del dualismo nel mercato del lavoro. Una proposta per l’allargamento dei diritti del lavoro e di contrasto al precariato. Matteo Renzi le ha affidato la delega al lavoro. Gli altri volti scelti dal Sindaco di Firenze sono Luca Lotti (coordinatore e avrà la delega all’organizzazione), Stefano Bonaccini agli enti locali, Filippo Taddei della John Hopkins sarà il responsabile economico. Al Welfare va Davide Faraone, Francesco Nicodemo si occuperà della comunicazione, Maria Elena Boschi alle riforme, e Federica Mogherini avrà la delega all’Europa. La governatrice del Friuli Venezia Giulia, Deborah Serracchiani, sarà alle infrastrutture, Chiara Braga all’ambiente, Alessia Morani alla giustizia, Pina Picierno a legalità e Sud. Lorenzo Guerini è il nuovo portavoce della segreteria.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli