19 ottobre 2017

Notte Bianca, migliaia in strada

Notte Bianca, migliaia in strada

È stata una delle serate più affollate dell’anno quella di ieri sera in tante località del comune di Fiumicino. Si conferma così la formula vincente di una notte dedicata alla musica, allo spettacolo, alla degustazione dei prodotti locali, alla cultura. Un mix che ha reso la “Notte di fine estate” del Comune di Fiumicino un successo che ha portato migliaia di visitatori anche dai Comuni vicini a percorrere le strade del nostro territorio. Tante le iniziative che hanno visto la partecipazione di famiglie, bambini e ragazzi organizzate in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici, le Pro Loco, i commercianti, i cittadini.
Grande affluenza nelle aree archeologiche di Fiumicino e per la gita in battello sul Tevere, aperti anche il Castello S.Giorgio di Maccarese e nel pomeriggio l’oasi WWF di Fregene.
“È stata una delle notti più calde di tutta l’estate – spiega il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino – sia per le condizioni climatiche davvero favorevoli sia per le tante iniziative in programma che hanno animato il 20 settembre. Abbiamo proposto dei momenti diversi, caratterizzati da temi specifici ma sempre orientati alla conoscenza e alla promozione del nostro territorio. Ringrazio turisti e residenti che hanno affollato le nostre Località e quanti hanno collaborato attivamente alla realizzazione del programma”.
Il primo cittadino ha passeggiato a lungo per Fregene dove si è intrattenuto con le varie associazioni che hanno dato vita a una nottata indimenticabile con la regia della Pro Loco.
Il grande successo della giornata è iniziato con il Trenino che nel primo pomeriggio è stata una bellissima attrattiva per i bambini e poi grazie alla Biblioteca Pallotta ha portato i presenti in un tour che ha toccato tutti i siti più importanti di Fregene, concludendo la corsa a Villa Perugini. Il viaggio è poi proseguito alla Conchiglia con la conferenza sulla Casa Albero con la partecipazione dell’Architetto Raynaldo Perugini.
La pineta, invece, ha ospitato la “Notte di Fellini” e la proiezione di tre film: “Lo sceicco bianco”, “Giulietta degli spiriti” e “Otto e mezzo”. Il tutto a cura a cura di Cineclub Fregene per Fellini & Pro Loco . Apprezzatissima è stata l’iniziativa “Io, pittore per la Notte di fine estate” dell’artista Vito Bongiorno, che invitava bambini e ragazzi a un vero laboratorio di pittura in mezzo alla strada. Alla fine ci sono state le premiazioni fatte dal Sindaco. Affollata anche l’area sportiva, con il campo da pallavolo messo in piedi dalla San Giorgio Volley e con i tavoli da ping-pong concessi dall’oratorio. Energym Fregene ha presentato una serata di esibizioni e lezione di Spinning, Judo junior, Combat e Total body. Sport in strada per adulti e bambini! La Protezione Civile di Fregene è stata presente con uno stand informativo, automezzi, tenda e dimostrazioni sugli interventi che i volontari sono chiamati a effettuare in caso di emergenze ambientali e non solo! Il tutto è organizzato all’interno della Pineta Monumentale, ingresso via Forte dei Marmi. L’Associazione l’Albero ha dato vita ai giochi in strada in versione yoga, mentre “Emozioni in Movimento”, in collaborazione con Edicolè, ha creato le emoticon con i piatti di carta, che stavano a rappresentare gli stati d’animo. Successivamente sono state fatte volare con dei palloncini. Il Piccolo Principe Yogarmonia è stato autore di una dimostrazione di capoeira e di riflessologia plantare. Presente anche la Fondazione Ema.Pesciolinorosso  con uno stand informativo sulle attività dell’associazione. Un grande richiamo ce l’ha avuto l’esposizione di auto d’epoca a cura del Club Motori d’Altri Tempi  (presso il distributore ENI). La Pantera Rosa ha presentato un concerto live “Jazz e dintorni” con Carmelo Iorio e giovani musicisti del territorio. La Pro Loco ha presentato Crème & Brulée con “Danza, Fuoco & Romanticherie”, imperdibile spettacolo di fuoco, clown & swing, mentre il Vizio dei Fiori ha salutato l’estate di Fregene con una coloratissima infiorata sulla strada. C’è stato poi il concerto live all’angolo con via Numana con le Atmosfere Acustiche: cover internazionale delle canzoni più belle. Vivere Fregene & Confcommercio Fiumicino hanno presentato, nel tratto di viale Castellammare tra via Numana e via Marotta, il mercatino dell’antiquariato, arte dell’ingegno e prodotti tipici; Teakwondo – Esibizione di Arti Marziali del Maestro Enrico Grisoli; “Lungo la strada” – Pony, bolle di sapone e trucca bimbi. All’angolo con via Cattolica ci sono stati poi imperdibili spettacoli: Zumba Locass” – Concerto Fitness di Marca Loca Zin; Esibizione della scuola di danza “Sostare Danzando” di Michela Marocchini; Esibizione della scuola di danza “Fly Dancing” di Ylenia Patrizi; Esibizione in lingua dei segni dell’artista Federica Comandé dell’Associazione “Il sentiero dorato”; Alina e le sue danze orientali; “Alexienne Duo” in concerto.
In via Loano c’è stata la “White Night Wellness Party”, serata all’insegna del benessere psicofisico organizzata da Kristal Fitness, My Lucky Bet, Comune di Fiumicino, Bar Renzulli, e Fisiolab Fregene: momenti di fitness, momenti dedicati all’informazione e dimostrazioni pratiche di osteopati e fisioterapisti. Musica dal vivo, stuzzichini e apericena a tema. Elezione di Mister e Miss Fitness 2014/2015. L’Associazione Programma Natura ha presentato “La notte e i suoi colori all’Oasi WWF di Macchiagrande”. 
Un forte richiamo ce l’hanno avuto anche i 4 maxischermi dislocati su viale Castellammre dove sono stati proiettati filmati storici e sulle bellezze del territorio. Uno era dell’istituto Luce e ha destato molta curiosità visto che faceva vedere come era Fregene alle origini. Su un altro si poteva vedere il film di Vanzina “Sapore di Sale”, interamente girato a Fregene. Sugli altri due c’era quello della Crt (documentario sulle bellezze del Comune) e quello di Stefano Manduzio di Radio Fregene dove sono state messe in evidenza le bellezze del territorio. A Maccarese si è svolta la corsa di 5 km “Run for Biodiversity”, a cui hanno partecipato podisti da ogni parte del Lazio e di nazionalità diverse, con partenza e arrivo al centro Bioversity di viale Tre Denari, dove era stato anche allestito un mercatino di prodotti locali e punti con libri e letture.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli