19 settembre 2017

Onorati: ma la riduzione per la compostiera?

734ef77b39566cf4eb41da94b2fbd9cd_XL

Riceviamo e pubblichiamo:
“Era il sette luglio, un giorno caldo e afoso, erano circa le 14.30 quando ebbe inizio il consiglio comunale, in sala non funzionava neppure l’aria condizionata. Veniva discussa una importante mozione, una battaglia di civiltà vera, la mozione ‘case sparse’ con la quale volevamo e vogliamo ancora evidenziare che il dimezzamento del servizio è inefficace. Un servizio così importante ha bisogno di essere potenziato per evitare il fiorire delle piccole discariche abusive e il fallimento della differenziata. I cittadini del Nord pagano le tasse come tutti e sono stufi di essere trattati come cittadini di serie B. Proprio in questi giorni stanno arrivando a casa le successive rate da pagare per la TARI. Un caos perchè molti cittadini non hanno ricevuto i bollettini e recandosi presso gli uffici hanno trovato file e poca chiarezza. Molti di noi a Nord abbiamo proceduto all’utilizzo della compostiera e secondo il regolamento comunale avremmo avuto diritto ad una riduzione della tassa. Ci siamo attivati per educarci all’utilizzo di questa pratica di compostaggio, anche grazie alla giusta riduzione della TARI, ma ahimè la riduzione non è stata calcolata. Pertanto dovremmo pagare la tariffa piena, più la compostiera che ognuno di noi si è comprata. In tutto questo aggiungo che del cambiamento del calendario votato in consiglio comunale non si ha notizia.
Oggi per esempio mi sono trovata un bel bollino rosso e il secco non mi è stato ritirato, può succedere. Ho cercato l’errore, c’era qualche bottiglia di plastica in mezzo all’indifferenziato. Giusto il bollino… adesso però dovrò aspettare la settimana prossima per conferire i rifiuti. Che assurdità!!!!… siamo costretti a tenere discariche in casa e continuiamo a chiedere all’amministrazione di rivedere con serietà il calendario per la raccolta. Noi paghiamo le tasse e vogliamo che il servizio sia come per gli altri senza troppe differenze. Vogliamo maggiore considerazione, basta essere considerati la periferia, noi siamo cittadini di Fiumicino.
… e mi sorge spontanea una domanda: ma la Differenziata la vogliamo far funzionare oppure no?”.

Il consigliere comunale di Fiumicino

Giovanna Onorati

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli