19 settembre 2017

Ordine del giorno anti discarica, è polemica

“Questo infatti è accaduto ieri pomeriggio in un’aula consiliare gremita di cittadini che hanno fatto sentire con la loro presenza tutta la preoccupazione per le sorti del proprio territorio – continua Spera –  L’ Ordine del giorno presentato dall’opposizione chiedeva di pronunciarsi contro la costruzione nel territorio comunale di discariche per rifiuti raccolti con il sistema indifferenziato e chiedeva di avviare immediatamente il servizio di raccolta porta a porta. Il sindaco e la sua maggioranza hanno tentato di tranquillizzare i cittadini sulla discarica prevista a Castel Campanile, ma di fronte alla richiesta dell’opposizione di inserire nell’ O.d.G. anche i termovalorizzatori, hanno detto no lasciando quindi la porta aperta a questo tipo di soluzione, del tutto incuranti delle proteste dei cittadini e delle richieste dei consiglieri di PD e IDV. Un atto grave che dimostra come questa maggioranza non tenga in alcun conto le richieste dell’opposizione, tacitata con sistemi autoritari e con argomentazioni propagandistiche che sanno di stantio, ma non risponde in maniera adeguata anche quando i cittadini intervengono di persona ai lavori dell’aula consiliare.Un comportamento che noi del territorio a Nord di Fiumicino continueremo a combattere con ogni mezzo democratico. Il circolo PD “L. Milani” ha da subito aderito con convinzione al comitato “Rifiuti Zero Fiumicino”, per aggiungere anche la propria voce a quella di altre centinaia di cittadini, preoccupati di riprendersi il proprio futuro battendosi per la salvaguardia della propria salute, che passa in primo luogo per la tutela del nostro territorio da scempi che garantiscono solo un ritorno economico immediato ai soliti amici degli amici”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli