12 dicembre 2018

Piano Gestione Riserva: le osservazioni alla VAS delle associazioni

Lo scorso 17 ottobre sono state spedite alla Commissione della Valutazione Ambientale Strategica (VAS) del Ministero dell’Ambiente le “Osservazioni” al Piano di Gestione della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano preparate e sottoscritte da ben 17 realtà associative del territorio e non solo.
Che un numero così ampio di realtà associative – riunite su iniziativa dell’Associazione FuoriPISTA (che ha anche curato redazionalmente il testo facendovi confluire il contributo di ciascuno) – abbia saputo coordinarsi per collaborare alla stesura di un documento finalizzato alla tutela di un “bene comune” è un’importante dimostrazione di responsabilità civica.
E’ anche una dimostrazione di maturità da parte dei cittadini riuniti nelle diverse associazioni, comitati, pro loco, ecc. che è il frutto delle molteplici e ripetute occasioni di scambio e di collaborazione intrattenute in questi anni con il Commissario ad Acta, ed hanno costituito altrettante tappe nel cammino che ha portato la cittadinanza ad assumere sempre più consapevolmente il ruolo di soggetto attivo nel processo di elaborazione del Piano di gestione stesso e che domani sapranno vigilare ma anche farsi parte attiva nel fare della Riserva una autentica leva per lo sviluppo sostenibile di questo territorio.
Questa delle Osservazioni è infatti una tappa importante verso la regolamentazione effettiva della Riserva del litorale, attesa da più di vent’anni e che pare finalmente avviata verso il suo traguardo conclusivo.
La Riserva con i suoi circa 16 mila ettari (ricadente per circa metà nel Comune di Fiumicino di cui copre un terzo del territorio), con le sue oasi e zone naturalistiche, l’agricoltura di pregio e i suoi paesaggi in larga parte integri, le sue ricchezze archeologiche e il suo patrimonio storico con i centri rurali e gli insediamenti della bonifica, le sue dune e le sue pinete costituisce indubbiamente una realtà da tutelare e proteggere dai sempre incombenti progetti – come quello del raddoppio dell’aeroporto – che chiaramente incompatibili con una Riserva, se realizzati avrebbero impatti devastanti su vaste porzioni del suo territorio, ma la Riserva è anche una realtà da vivere e da valorizzare per far sì che nella dimensione della sostenibilità le sue ricchezze siano per davvero una risorsa per l’economia del territorio, dei suoi abitanti e per le centinaia di migliaia di cittadini che la frequentano e ne godono.
Le Associazioni firmatarie nelle oltre trenta pagine di Osservazioni al testo presentato dal Commissario ad Acta, Vito Consoli, da un lato chiedono di garantire una maggiore attenzione alla tutela dai pericoli di inquinamento – dell’atmosfera, delle acque, del rumore, dei terreni – di erosione delle coste, di sfruttamento massiccio di spiagge e dune, ma poi si soffermano paragrafo per paragrafo con integrazioni, precisazioni, correzioni, ampliamenti al testo e suggerimenti di varia natura, grazie alle diverse competenze e conoscenze del territorio di cui sono portatrici.
Chiediamo ora che l’esame delle diverse Osservazioni venga completato in tempi brevi e che Piano di Gestione e relativo Regolamento siano pienamente operativi entro l’anno in corso.

Associazione FuoriPISTA – FAI Fondo Ambiente Italiano – WWF Litorale Laziale – Associazione TeRRRe – Associazione Culturale L’Albero, Fiumicino – Associazione Pesceluna, Fiumicino – Associazione Natura 2000 , Fiumicino – Associazione Viverefregene – Consulta n. 1 Promozione e Difesa dell’Ecosistema, Fiumicino – Confcommercio di Fiumicino – Comitato Promotore Parco Archeologico Integrato Ostia-Fiumicino – Comitato FuoriPISTA, Fiumicino – Comitato Cancelli Rossi, Fiumicino – Comitato Pendolari Maccarese – Pro Loco Fiumicino – Pro Loco Fregene-Maccarese – Passoscuro R-ESISTE

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli