23 settembre 2017

“Portus” apre le porte dell’impero

“Portus” apre le porte dell’impero

Dallo scorso 25 aprile turisti, studenti e famiglie hanno la possibilità di visitare “Portus”, l’area archeologica e naturalistica di 32 ettari che racchiude i Porti imperiali di Claudio e Traiano, a Fiumicino. All’ aeroporto di Fiumicino, infatti, dal 25 aprile è operativa la navetta che in soli dieci minuti collega lo scalo romano con quello che è stato considerato il più imponente snodo dell’antica Roma Imperiale: il porto di Traiano. L’apposito bus messo a disposizione da Aeroporti di Roma, che ha anche aperto sulla Terrazza Roma del Terminal 3 un piccolo spazio espositivo con fotografie e informazioni sull’area archeologica, parte nei fine settimana dal Terminal 3, con biglietto gratuito ogni 30 minuti. Decolla così il progetto “Navigare il territorio”, rivolto ad un bacino potenziale di 11.700 studenti del comune di Fiumicino, alle loro famiglie, e alle migliaia di passeggeri in transito nell’aeroporto della Capitale. In programma visite guidate (sabato alle 15.30, domenica alle 11.30 e 15.30) dagli stessi studenti (le Piccole Guide) che affiancheranno personale specializzato, con attività didattiche tutorial, laboratori (Piccoli archeologi crescono; piante mediterranee), teatro e letture animate anche per i più piccini (Favole di carta; Navigare tra fiabe, leggende e storie); il programma gratuito di attività si svolge il sabato dalle 14 alle 18, la domenica dalle 11 alle 18. “Una grande opportunità per bambini e ragazzi e anche per gli adulti – afferma Renato Sebastiani, responsabile area archeologica di Portus – ogni sabato e domenica al parco del Porto di Traiano saranno offerti laboratori di archeologia e natura e visite guidate affidate ai ragazzi delle scuole di Fiumicino. Faranno conoscere un gioiello del patrimonio culturale del paese: il più grande porto dell’Impero Romano, al servizio della sua capitale. I ragazzi diventeranno i messaggeri del bene-comune rappresentato dal nostro paesaggio e dalla nostra storia”. Il progetto sperimentale, grazie al sostegno di Aeroporti di Roma, è promosso della Fondazione Benetton Studi Ricerche d’intesa con la Soprintendenza Speciale per il Colosseo e l’Area archeologica di Roma, con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, in collaborazione con il comune di Fiumicino e la Rete scolastica Progetto Tirreno – Eco-Schools.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli