17 ottobre 2017

Possibili altri sequestri?

Secondo il Nucleo ci sarebbero “evidenti segni di distruzione di macchia mediterranea e di utilizzo di macchine non autorizzate”. Il provvedimento è al vaglio della Procura che dovrà deciderne la convalida. Il Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale del Corpo Forestale dello Stato opera da tempo controlli periodici su tutta l’area della Lente e non solo. Quella di ieri è stata la giornata delle notifiche, il Corpo Forestale dello Stato le ha inviate a tutti i 19 indagati. Da parte delle imprese si prepara la contromossa, i legali studiano quale può essere la strategia migliore, se un’azione congiunta o individuale, ma per il momento non ci sono notizie di ricorsi. Anche la pubblica amministrazione prepara il contrattacco, una memoria in cui si motiva l’esercizio della sub delega e la legittimità delle concessioni. (*Produzione riservata di testi e foto)

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli