21 ottobre 2017

Pro Loco:

“Siamo alle solite, e per questa volta volevo desistere a parlare ma per il bene della nostra località ho deciso di scrivere questa breve riflessione ad alta voce che desidero inviare al nostro Sindaco, proprio per riflettere agli accadimenti sul nostro territorio e per tentare di prevenire l’inevitabile. Sono anni che il sottoscritto insieme al Consiglio della Pro Loco organizziamo eventi definiti istituzionali o quasi dall’amministrazione: il Carnevale, il presepe, la tombolata, la festa di fine estate, manifestazioni sportive, la befana e non ultimo il Cinema.Gran parte senza contributi pubblici e molte volte, come negli anni passati, con sforzi economicamente enormi ricordo negli anni passati la collocazione delle luminarie, con l’aiuto dei commercianti oggi in grave difficoltà economica vista la crisi e le nuove realtà che tutti conosciamo. Ricordo su tutto la battaglia per la pineta, ricordo dei personaggi che ci irridevano mentre percorrevamo via Castellammare nelle manifestazioni e oggi li vediamo sul carro dei vincitori, ma questa è la vita. Ma oggi vedere la nascita come funghi di già tante Associazioni sul territorio mi preoccupa e non poco, non tanto per la frammentazione e quindi “il tanto e il niente” di quanto si può esprimere da questo, ma dal non coordinamento di queste che portano a un vero caos. Per far capire meglio, la nostra Pro Loco ha un ufficio organizzato a promuovere le manifestazioni specialmente a chi ci telefona per conoscere notizie del dove e del quando di questa o quella manifestazione, e spesso noi lo veniamo a sapere dai volantini sparsi tra le strade e negozi di questa e quella manifestazione. Non solo spesso vanno a svolgere le stesse manifestazioni in luoghi e date diverse creando confusione massima.Per farvi un esempio abbiamo dovuto sopprimere una delle manifestazioni più importanti che riuniva centinaia di bambini e famiglie alla polisportiva in quanto analoga manifestazione è stata fatta senza nessuna comunicazione e sensibilità alcuna, proprio per evitare confusione e negatività verso la nostra cittadina. Chiedo al Sindaco, visto che la Pro Loco è una realtà preposta al Turismo e votata dai cittadini, di poter dare quell’indicazione, visto che nessuno ci pensa, a creare un coordinamento delle Ass.ni dove i nostri Uffici sarebbero ben lieti di sviluppare, proprio per evitare disastri e spreco anche di denaro pubblico, visto che molte di queste Ass.ni riescono ad avere finanziamenti a pioggia. Sono certo che il Sindaco, che è molto sensibile alla regolare vita cittadina di intervenire mettendo un stop a tutta questa confusione”.Franco Travaglini, presidente Pro Loco Fregene e Maccarese).  

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli