22 ottobre 2017

Proietti replica a Graux

Mi creda, comprendo la sua necessità di dare spiegazioni e mettere in chiaro la sua posizione in un momento delicato come questo in cui molte sono le accuse mosse contro l’Assessorato Ambiente; comprendo inoltre la sua necessità di capire a che punto sono alcune iniziative studiate insieme, partite ma poi rallentate, anche a causa del clima non certo mite degli ultimi dodici mesi, come il gruppo dei Rilevatori Ambientali, le gestioni pubblico private dei piccoli nuovi parchi, il Regolamento di Igiene Urbana e il nuovo Piano di Utilizzazione Arenili; riguardo questi e altri argomenti strettamente legati all’attività dell’Area Ambiente, credo di poterle dare tutte le spiegazioni e le rassicurazioni che ha voluto cercare con questa lettera e ritengo sia utile farlo in occasione di un prossimo incontro con lei o con tutto il gruppo consiliare. Quello che onestamente non capisco è per quale motivo mi interroga su altri temi, ben più ampi, ove il buon esito dell’azione di governo dipende dalla capacità dell’intera amministrazione nelle sue diverse articolazioni, amministrative e politiche: mi riferisco alle vicende della Fiumicino Servizi Spa (amministrata da un Consiglio di Amministrazione e non di certo dall’Area Ambiente) la gestione delle convenzioni urbanistiche come quella di Fregene o di Parco Leonardo o i rapporti con Ama Spa e con la Regione Lazio sulla gestione dell’impianto di compostaggio di Maccarese; anche su questi argomenti comunque voglio offrirle la mia chiave di lettura, che magari la aiuterà nelle prossime riunioni consiliari su questi importanti temi, con la disponibilità che ho sempre dimostrato a lei e agli altri consiglieri, cercando di dimostrare quel massimo sacrificio che lei invoca.In attesa di incontrarla per riprendere questo costruttivo confronto, la saluto cordialmente.  Ing. Pasquale Proietti

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli