18 novembre 2018

Protesta Agrario, gli studenti scrivono a Città Metropolitana

Questa mattina studenti e genitori dell’Istituto Tecnico Agrario di viale Maria a Maccarese si sono dati appuntamento per protestare contro la situazione in cui si trovano relativa alla carenza della aule. Presenti anche l’assessore alla Pianificazione del Territorio Ezio Di Genesio Pagliuca e dei consiglieri comunali William De Vecchis e Giovanna Onorati. Al termine dell’incontro con il dirigente scolastico Antonella Maucioni genitori e studenti hanno deciso di scrivere una lettera alla Città metropolitana di Roma per rappresentare la situazione di difficoltà in cui si trovano da tempo.

La Lettera
“Noi sottoscritti, studenti e genitori dell’Istituto Tecnico Agrario di viale Maria – sezione staccata dell’IIS Leonardo da Vinci” di Maccarese – avvertiamo l’esigenza di segnalarvi con questa nostra lettera tutto il nostro disagio, che ormai viviamo da anni, per la grave situazione logistica dovuta alla carenza di aule. Infatti la nostra scuola è cresciuta moltissimo nel tempo (2 classi nel 2005 e 12 oggi) ma non così gli spazi: ci troviamo perciò , nonostante abbiamo rinunciato a biblioteca, sala professori e usiamo a turnazione il laboratorio di informatica, ad avere “fame” di aule. La nostra preside ci ha raccontato di tutti gli incontri, riunioni, lettere attraverso cui vi ha contattato per cercare delle soluzioni e sappiamo che, grazie anche all’interessamento del Comune, tra qualche mese potremo contare su alcuni spazi prospicienti la Bioversity. Rimane però il problema dell’oggi e del futuro. Dell’oggi: la soluzione prospettata dalla Città Metropolitana di un uso temporaneo delle aule dell’IIS Baffi di via G. Giorgis è per noi impraticabile. Molti studenti vengono da località lontane perché il nostro Istituto è l’unico Agrario da Tarquinia a Roma e così vi sono ragazzi di Ladispoli, Cerveteri, S. Marinella, Anguillara per i quali sarebbe difficilissimo raggiungere Fiumicino centro. Per questa ragione non siamo in grado di accettare questa vostra proposta e chiediamo al Consiglio d’Istituto di pronunciarsi sfavorevolmente in proposito nella prossima riunione straordinaria prevista per il 20 ottobre alle 16.00.
Parlando del futuro: ci preme che la Vostra attenzione si focalizzi sull’esigenza di ampliamento della sede di viale Maria. Tra pochi anni anche la soluzione delle aule a via dei Molini potrebbe non essere più sufficiente: come sapete, infatti, l’indirizzo Agrario trova sempre maggiore successo nel nostro Paese e quindi alla luce di quanto prima rappresentato in merito all’esiguità degli spazi, è indispensabile pensare a come  provvedere nel futuro.
Con questa nostra chiediamo anche che una nostra delegazione venga da Voi ricevuta proprio per attivare un momento di confronto con l’istituzione che ha la prerogativa degli interventi da noi richiesti. Cogliamo,inoltre, l’occasione di invitarVi alla prossima seduta del Consiglio di cui vi abbiamo già scritto e che si terrà il 20 ottobre alle 16.00 presso la sede centrale e avente come o.d.g la situazione logistica dell’ITA”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli