25 settembre 2017

Qualificazione centri anziani, via al bando

Questa decisione è stata presa al fine di perseguire finalità d’integrazione, socializzazione e formazione degli iscritti ai Centri sociali per anziani, nonché favorirne il miglioramento della qualità della vita e assicurarne la tutela e il sostegno alle persone più fragili, Tali progetti devono riguardare una o più delle seguenti tipologie di attività: di tipo ricreativo-culturale, con la partecipazione agli avvenimenti culturali, sportivi e ricreativi della vita cittadina e l’organizzazione di riunioni conviviali, sia all’interno che all’esterno del Centro anziani; di tipo ludico-motorio, anche attraverso l’organizzazione di corsi presso il Centro o presso altri impianti sportivi, ricreativi e teatri; di scambio culturale e intergenerazionale, per custodire i valori culturali del territorio e valorizzare le tradizioni ed i mestieri, specie quelli in via di estinzione; di tipo formativo e informativo, attraverso corsi di promozione della salute, o su argomenti letterari, artistici, sportivi e di attualità; di tipo sociale, per promuovere la partecipazione degli anziani a varie forme di attività sociale, quali in particolare il volontariato sociale, la vigilanza presso le scuole, le biblioteche e i giardini pubblici, l’informazione, la formazione, il monitoraggio delle condizioni e dei bisogni degli anziani residenti nel quartiere o nel Comune dove insiste il centro e quant’altro in raccordo con il Servizio Sociale e il Segretariato Sociale del Comune e con le agenzie, pubbliche e private; partecipazione a spettacoli teatrali, cinematografici, ecc. usufruendo dei benefici previsti dalla normativa vigente; attività di turismo, quali gite e soggiorni, organizzate senza scopo di lucro. Gli interventi dovranno interessare con identiche modalità i cinque Centri Anziani di Fregene, Fiumicino, Maccarese, Passoscuro, Testa di Lepre, e potranno svolgersi all’interno delle sedi dei Centri compatibilmente con le caratteristiche delle strutture.Per l’organizzazione e lo svolgimento delle attività proposte si dovrà fornire il personale occorrente nonché tutti i mezzi, 9li strumenti ed il materiale necessari per lo svolgimento delle attività previste dal progetto e I’attuazione delle stesse non può essere condizionata dalla mancata disponibilità di automezzi o di personale idoneo. Le attività progettuali dovranno essere concluse entro 12 (dodici) mesi dall’aggiudicazione del servizio e le risorse finanziarie a disposizione ammontano ad euro 53.989,82 (l.V.A. inclusa). Per quanto riguarda il bando, le offerte dovranno essere recapitate tramite servizio postale o a mezzo di agenzia di recapito autorizzata o a mano, entro le ore 12.00 del giorno 11 marzo 2011 al seguente indirizzo: Comune di Fiumicino, Area socio sanitaria, via Portuense n.1498, CAP 00054 Fiumicino (RM). ln caso di spedizione postale farà comunque fede la data di arrivo del pilco. Non si risponde di ritardi dovuti alle agenzie di recapito o al servizio postale. L’apertura delle offerte avrà il 16 marzo 2011. Per ulteriori info consultare l’albo petrorio sul sito istituzionale del comune di Fiumicino.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli