18 ottobre 2017

Quante promesse mai mantenute!

…in primis il sindaco Canapini ha fornito e che nono state mantenute. Non voglio farti un elenco doloroso, tu sai meglio di me cosa hanno dichiarato e non hanno fatto in tutti questi anni (troppi) e del resto è sotto gli occhi di tutti lo stato in cui versa Fregene. Vorrei che questi personaggi, in particolar modo i politici locali che sottobraccio al loro amato Sindaco la smettano di presentarsi con i loro annunci, foto e plastici di cose che non hanno mai fatto ma che continuano a spendere come mercé di propaganda politica, quello che sarebbe il minimo di una comunità civile ed evoluta, al contrario se fossi in loro mi vergognerei al cospetto di questo territorio e dei suoi cittadini. Cara Redazione, ricorda loro quanto questa località versa nelle casse comunali e quanto invece riceve in servizi e manutenzione? Una sola voce I.M.U. ex ICI oltre la Tassa sui Rifiuti essendo molte seconde case qui non hanno mai cessato di esistere, quindi il gettito è stato continuo e costante. Abbiamo la fortuna di avere i marciapiedi (grande investimento su Fregene-!), allora perché è permesso di usarli come parcheggio? Oppure nel migliore dei casi come appendice del proprio giardino impedendone la giusta fruizione ? Il tutto avviene sotto gli occhi di tutti anche delle autorità preposte. Perché non prendere soldi da queste infrazioni come dall’uso improprio della parte di Pineta “ABBANDONATA” sul lato della Ginestra per capirci da parte di coloro che accompagnano il loro cane a defecare anche se esiste una zona solo per loro? Qui capire chi sia l’animale è esercizio assai arduo ma volendo perseguibile o come chi viene qui a consumare il suo pasto lasciando resti di vivande e bottiglie disseminati come trofei di occupazione. Invece NO! È più semplice colpire vigliaccamente gli automobilisti con autovelox dai limiti grotteschi dove anche in bicicletta sarebbero facilmente superati. È vero chi sbaglia paga ma quando chi sbaglia è l’amministrazione come i suoi Autorevoli rappresentanti, i cocci sono sempre dei cittadini. Vogliamo dire BASTA una volta per tutte a questo ed invitare questi personaggi ad uscire per sempre da responsabilità che non hanno meritato di avere?”

Antonio Gentile 

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli